Discussione:
- sulle università americane - per texas longrotfl
(troppo vecchio per rispondere)
Massi
2005-06-26 11:20:42 UTC
Permalink
Preparatevi al rotfl,saltate l'argomento che è tristissimo e leggete BENE
come funzionano le università americane tanto sbandierate dal nostro
comico,se ne avete voglia. Non mi sono potuto trattenere dal postare questo
OT,perchè ho veramente riso tanto quando ho letto del funzionamento delle
università americane. Diciamo solo questo: Oggio,tinto,vide,tutti
noi,potremmo aprire la nostra università e rilasciare attestati e lauree.
Pensa te sto texas longrotfl che fa il coatto e ancora straparla sulla
validità delle universirotfl statunitensi.

http://www.repubblica.it/2005/f/sezioni/scuola_e_universita/doctor/doctor/doctor.html
--
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Meriadoc Overhill of Nobottle
2005-06-26 12:19:30 UTC
Permalink
Post by Massi
Preparatevi al rotfl,saltate l'argomento che è tristissimo e leggete BENE
come funzionano le università americane tanto sbandierate dal nostro
comico,se ne avete voglia.
come è anche scritto nell'articolo, in America conta il prestigio
dell'università in cui hai conseguito il titolo, più che il titolo in sè.
La superiorità delle università americane è imbarazzante rispetto a tutte le
altre a livello mondiale, fondamentalemnte perché hanno una disponibilità di
fondi praticamente infinita.
Università come il MIT, Harvard, Yale, Berkeley, UCLA, Carnegie Mellon,
Stanford, soprattutto in ambito scientifico, non hanno uguali nel mondo, se
non in pochissime università europee come Oxford, Cambridge, Zurigo,
Losanna, la scuola politecnica di Parigi e la scuola normale superiore di
Parigi.
Non ho letto cosa abbia detto in merito quell'italianissimo imbecille in
merito, ma immagino che si riferisse a queste università
Massi
2005-06-26 13:25:21 UTC
Permalink
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
come è anche scritto nell'articolo, in America conta il prestigio
dell'università in cui hai conseguito il titolo, più che il titolo in
sè. La superiorità delle università americane è imbarazzante rispetto
a tutte le altre a livello mondiale, fondamentalemnte perché hanno
una disponibilità di fondi praticamente infinita.
Università come il MIT, Harvard, Yale, Berkeley, UCLA, Carnegie
Mellon, Stanford, soprattutto in ambito scientifico, non hanno uguali
nel mondo, se non in pochissime università europee come Oxford,
Cambridge, Zurigo, Losanna, la scuola politecnica di Parigi e la
scuola normale superiore di Parigi.
Che,bada bene,PAGHI PROFUMATAMENTE per istruirti. Piccolo dettaglio che hai
omesso. Da noi,le università sono PUBBLICHE. Dispongono di mezzi limitati,ma
hai in OGNI università una preparazione eccellente,e soprattutto,tasse a
parte,sono GRATUITE. Puoi dire lo setsso di HARVARD?? Qui chiunque può
studiare e conseguire una laurea. In america NO. Questo automaticamente
chiude il discorso,per come la vedo io.
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Non ho letto cosa abbia detto in merito quell'italianissimo imbecille
in merito, ma immagino che si riferisse a queste università
ma vabbè,quello che dice lui non fa testo,voglio dire. :D
--
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
The user formerly
2005-06-26 13:37:03 UTC
Permalink
Post by Massi
Che,bada bene,PAGHI PROFUMATAMENTE per istruirti. Piccolo dettaglio che hai
omesso. Da noi,le università sono PUBBLICHE. Dispongono di mezzi limitati,ma
hai in OGNI università una preparazione eccellente,e soprattutto,tasse a
parte,sono GRATUITE. Puoi dire lo setsso di HARVARD?? Qui chiunque può
studiare e conseguire una laurea. In america NO. Questo automaticamente
chiude il discorso,per come la vedo io.
Ti dirò di più.
Sono nell'ambiente universitario, e conosco persone che frequentano
università pubbliche, e altre che invece pagano profumatamente in
università private.
Probabilmente, come sbocchi lavorativi, una università privata ti
garantisce più possibilità, ma, parlando per esperienza personale, in
ampi tratti la pubblica ti dà un tipo di preparazione più
approfondita imo.
Spesso infatti nelle private, per il fatto di pagare una lauta retta,
spesso si incontra un trattamento morbido, che sbocca in una più
scarsa tendenza alla segatura, e una maggiore magnanimità in termini
di votazioni.
Massi
2005-06-26 13:59:27 UTC
Permalink
Post by The user formerly
Ti dirò di più.
Sono nell'ambiente universitario, e conosco persone che frequentano
università pubbliche, e altre che invece pagano profumatamente in
università private.
Probabilmente, come sbocchi lavorativi, una università privata ti
garantisce più possibilità, ma, parlando per esperienza personale, in
ampi tratti la pubblica ti dà un tipo di preparazione più
approfondita imo.
Spesso infatti nelle private, per il fatto di pagare una lauta retta,
spesso si incontra un trattamento morbido, che sbocca in una più
scarsa tendenza alla segatura, e una maggiore magnanimità in termini
di votazioni.
Chiaro,ovvio,palese,e solare. Il figlio di Mr richardson dell'ohio che mi va
a harvard e mi sganmcia 45 mila dollari l'anno più donazioni,va trattato
MOLTO bene,no??
Il trattamento morbido per esteso si può associare ad una preparazione più
superficiale.
Inoltre,in italia,le università se non studi ti fanno il culo,ma sul serio.
Certo,ora la moratti le ha distrutte,ma prima era così.
Concludo dicendo che è risaputo che in america ci si forma benissimo sulla
TUA materia ma sei un coglione totale per tutti gli altri 359 gradi del
cerchio. In finale,parliamo del paese nel quale viene applicata la targhetta
"aprire qui" ai pacchetti di caramelle. O gli avvisi tipo "mettere il gatto
nel forno può risultare nocivo per l'animale". :D :D
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
BlueD
2005-06-28 07:51:13 UTC
Permalink
Post by Massi
Inoltre,in italia,le università se non studi ti fanno il culo,ma sul serio.
Certo,ora la moratti le ha distrutte,ma prima era così.
Mah, tutto ció che vada minimamente in culo a professori e istituzioni
universitarie italiane in quanto tali mi trova d'accordo. La riforma
Moratti per come la vedevo io era in parte "punitiva" e un po' ho goduto
quando l'hanno approvata, perché durante la mia laurea (informatica a
torino) ho solo visto fancazzisti. Professori capaci due, soldi buttati
a destra e a manca e la preparazione, se non per conto tuo, abbastanza
scadente, per come la vedo io. Cioé, magari da altre parti stanno messi
peggio, ma l'universitá italiana, a parte il problema dei fondi in
generale, ha il problema di spenderli alla cazzo di cane. Tra l'altro,
nelle universitá con la balla del diritto allo studio lasciamo entrare
veramente cani e porci, gente che non si laureerá mai e che sottrae
risorse alle persone che veramente si vogliono impegnare. Sarei
favorevole ad un controllo rigidissimo sugli ingressi alle lauree, e poi
quei "pochi" che entrano seguirli benissimo dal primo all'ultimo giorno.
V.d.M.
2005-06-28 17:46:11 UTC
Permalink
Tra l'altro, nelle universitá con la balla del diritto allo studio
lasciamo entrare veramente cani e porci, gente che non si laureerá mai e
che sottrae risorse alle persone che veramente si vogliono impegnare.
Sarei favorevole ad un controllo rigidissimo sugli ingressi alle lauree, e
poi quei "pochi" che entrano seguirli benissimo dal primo all'ultimo
giorno.
Quoto (la seconda parte!) :-)

ciao

V.d.M.
Meriadoc Overhill of Nobottle
2005-06-26 14:00:50 UTC
Permalink
sono spesi bene.
Avere grande disponibilità di fondi è una condizione necessaria ma non
sufficiente per essere un valido ateneo
Post by Massi
Che,bada bene,PAGHI PROFUMATAMENTE per istruirti.
non sono mica private,queste università che ho citato, non so quelle
inglesei onestamente.
Quelle francesi che ti ho citato, che sono l'eccellenza, hanno comunque una
paurosa selezione preliminare, ma niente più
Post by Massi
Da noi,le università sono PUBBLICHE. Dispongono di mezzi >limitati,ma
hai in OGNI università una preparazione eccellente,e soprattutto,
no, assolutamente, non in OGNI, e anche all'interno delle migliori, solo in
qualche particolare settore


tasse a
Post by Massi
parte,sono GRATUITE. Puoi dire lo setsso di HARVARD??
no, infatti non ho detto che garantiscano il diritto allo studio, ho detto
che sono l'eccellenza per chi ci studia e chi ci lavora.
Insomma, oltre ad essere molto bravo, devi anche avere i soldi per farlo.
Solitamente le famiglie americane sono coperte da un'assicurazione che
pagano da molti anni prima che il figlio eventualmente vada all'università.
Gli stranieri che ci vanno devon essere coperti da borse studio.
Anche per il dottorato devi dimostrare garanzie finanziarie sopra la media
della popolazione italiana (del genere, non hai 60000 dollari nelk conto in
banca ? niente visto)

Qui chiunque può
Post by Massi
studiare e conseguire una laurea. In america NO. Questo automaticamente
chiude il discorso,per come la vedo io.
è un punto importante.
Non è l'unico diritto fondamentale che in America non viene garantito.
Io mi riferivo alla qualità di molte loro università
Massi
2005-06-26 14:54:30 UTC
Permalink
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
non sono mica private,queste università che ho citato, non so quelle
inglesei onestamente.
ma come no???
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Quelle francesi che ti ho citato, che sono l'eccellenza, hanno
comunque una paurosa selezione preliminare, ma niente più
che è già meglio della selezione ECONOMICA.
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
no, assolutamente, non in OGNI, e anche all'interno delle migliori,
solo in qualche particolare settore
potrei dire lo stesso delle americane. Architettura la vengono a studiare
qua,ci sarà un motivo,no? :D
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
no, infatti non ho detto che garantiscano il diritto allo studio, ho
detto che sono l'eccellenza per chi ci studia e chi ci lavora.
il diritto allo studio è sacro. Poi,se superi sto scoglio,è facile avere
l'eccellenza se paghi milioni. Rimane il fatto che,come confermato da the
user formerly,non è tutto oro quello che luccica,anzi molte scuole pubbliche
offrono preparazioni migliori.
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Insomma, oltre ad essere molto bravo, devi anche avere i soldi per farlo.
facciamo che devi avere solo i soldi,dai.
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Solitamente le famiglie americane sono coperte da
un'assicurazione che pagano da molti anni prima che il figlio
eventualmente vada all'università. Gli stranieri che ci vanno devon
essere coperti da borse studio.
ovvero,una cosa indegna.
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Anche per il dottorato devi dimostrare garanzie finanziarie sopra la
media della popolazione italiana (del genere, non hai 60000 dollari
nelk conto in banca ? niente visto)
altra cosa indegna. Il classismo allo stato puro. Ma ok,stiamo parlando
dell'america,una nazione allo sbando.
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
è un punto importante.
Non è l'unico diritto fondamentale che in America non viene garantito.
eh,ti quoto in pieno.
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Io mi riferivo alla qualità di molte loro università
certamente molte delle loro università sono di qualità. O meglio,ALCUNE di
esse,le più note. Non darò MAI credito ad un sistema "scolastico" che
preveda l'uso delle "promozioni" per meriti SPORTIVI.
--
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Mark Solinski
2005-06-26 15:06:24 UTC
Permalink
Post by Massi
Rimane il fatto che,come confermato da the
user formerly,non è tutto oro quello che luccica,anzi molte scuole pubbliche
offrono preparazioni migliori.
Alcune pubbliche (ma solo alcune, poche, e solitamente molto selettive)
offro un servizio migliore di altre private.
Ci sono alcune private che offrono un'istruzione peggiore con votazioni
e valutazioni gonfiate.
E' indubbio però che ci siano private italiane che offrano un'istruzione
eccellente sotto tutti i punti di vista, che le pubbliche nemmeno si
sognano.

Marco
--
CID #020 - TFC #083 - PAN #083 - V.M. 14 #002
LippiFC #010 - Z.Z.Z.Z. #020 - DPPSJ #079 - CFC #020
We'll never ROTFL enough #029 - "Alex non si discute, si ama"
HT - Asola Roineks (546678) VI.765
V.d.M.
2005-06-28 17:44:45 UTC
Permalink
Post by Mark Solinski
Alcune pubbliche (ma solo alcune, poche, e solitamente molto selettive)
offro un servizio migliore di altre private.
Ci sono alcune private che offrono un'istruzione peggiore con votazioni e
valutazioni gonfiate.
E' indubbio però che ci siano private italiane che offrano un'istruzione
eccellente sotto tutti i punti di vista, che le pubbliche nemmeno si
sognano.
Quoto

ciao

V.d.M.
V.d.M.
2005-06-26 18:43:41 UTC
Permalink
Post by Massi
Post by Meriadoc Overhill of Nobottle
Università come il MIT, Harvard, Yale, Berkeley, UCLA, Carnegie
Mellon, Stanford, soprattutto in ambito scientifico, non hanno uguali
nel mondo, se non in pochissime università europee come Oxford,
Cambridge, Zurigo, Losanna, la scuola politecnica di Parigi e la
scuola normale superiore di Parigi.
Che,bada bene,PAGHI PROFUMATAMENTE per istruirti. Piccolo dettaglio che hai
omesso. Da noi,le università sono PUBBLICHE. Dispongono di mezzi limitati,ma
hai in OGNI università una preparazione eccellente,e soprattutto,tasse a
parte,sono GRATUITE. Puoi dire lo setsso di HARVARD?? Qui chiunque può
studiare e conseguire una laurea. In america NO. Questo automaticamente
chiude il discorso,per come la vedo io.
Dire che in "OGNI" università italiana c'è una preparazione eccellente è
dire qualcosa di totalmente falso. Poche università italiane, tra cui una
(la migliore in Italia secondo le classifiche internazionali) privata,
possono pretendere livelli di eccellenza. Per confermare quello che ti dico,
leggi le opinioni in merito che periodicamente (questa settimana un paio di
volte sul Corriere) spuntano sui giornali e suscitano risposte stizzite del
ministro in carica. La scuola in genere in Italia è male organizzata,
sprecona e con una offerta qualitativa medio bassa. Altra prova è la
continua fuga all'estero dei giovani ricercatori, dovuta alla cronica
mancanza di fondi per la ricerca e ad un mondo accademico composto da mummie
incatenate alla cattedra. Non sei convinto? Dati oggettivi: in Italia le
classi universitarie sono estremamente numerose, addirittura centinaia di
studenti. Spesso all'estero le classi sono invece piccole, ad Harvard una
classe di 130 studenti non l'hanno mai vista. Questo perchè sono università
d'élite, dove vieni ammesso solo con votazioni perfette e dopo un colloquio
personale (PERSONALE) di selezione. Hai mai visto un colloquio personale di
selezione in una università italiana? Probabilmente il test d'ammissione più
severo è quello bocconiano, che si basa su un test del Q.I., sulle
conoscenze personali, sulla votazione delle superiori (sempre meno,
fortunatamente). Ne risulta una graduatoria, che esaurisce i posti
disponibili, normalmente la metà delle richieste. Ti sembra comparabile? In
Italia è università di massa, credimi. Non ha senso sfornare decine di
migliaia di laureati ogni anno di bassa qualità. Un'ultima cosa: Harvard,
MIT, Yale, etc etc, non lasciano uscire laureati di basso livello, nè
permettono ai loro studenti di dormire. La laurea che uno studente ottiene
in queste università ha valore in quanto il futuro datore di lavoro sa
quanto sia qualificata la persona che la possiede. Se Harvard iniziasse a
concedere lauree semplicemente perchè riceve la retta, quanto a lungo pensi
potrebbe durare?
Ultima cosa: negli States le università offrono agli studenti VERAMENTE
meritevoli borse di studio molto ricche, appunto per farli iscrivere presso
di loro ed aumentare il loro prestigio, un po' come succede per le
università che invece prediligono lo sport.
Scusate la lunghezza del messaggio, specialmente da un lurker,

ciao

V.d.M.
Meriadoc Overhill of Nobottle
2005-06-26 19:24:46 UTC
Permalink
Probabilmente il test d'ammissione più
Post by V.d.M.
severo è quello bocconiano, che si basa su un test del Q.I., sulle
conoscenze personali, sulla votazione delle superiori (sempre meno,
fortunatamente). Ne risulta una graduatoria, che esaurisce i posti
disponibili, normalmente la metà delle richieste.
Non ho mai visto quelli della Bocconi, anche perché personalmente non
interessato a quel settore, ma direi che quelli della Normale di Pisa o
della Scuola Sant'Anna non sono mica male per gente che esce dalle superiori
Massi
2005-06-26 19:34:21 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Dire che in "OGNI" università italiana c'è una preparazione
eccellente è dire qualcosa di totalmente falso.
forse ho esagerato. Ma dire che in ogni università pubblica c'è una discreta
preparazione GRATUITA è così sbagliato?? Poi,se vuoi le scuole di
eccellenza,te ne fornisco quante ne vuoi,inclusa quella che ho
frequentato,questa:

http://www.sns.it/

(si,come no ;) rotfl )

Che tra parentesi è gratuitissima.

Poi,MOLTE università italiane se non tutte,offrono un'OTTIMA preparazione.
Alcune magari no. Ma tutte sono gratuite. Se poi scegli di pagare,come
preferisci,ma non è detto che tu riceva un'istruzione migliore di quella che
alcune tra quelle pubbliche possono fornire.
Post by V.d.M.
Poche università
italiane, tra cui una (la migliore in Italia secondo le classifiche
internazionali)
io ROTFLO davanti alle classifiche. Tu,fai come desideri.
Post by V.d.M.
privata, possono pretendere livelli di eccellenza.
ECCELLENZA. Pensa che c'è chi non eccelle nemmeno,e magari si fa pagare.
Certo,non tutti sono l'ecòle normale de Paris,ma almeno l'istruzione è
aperta a tutti. In italia,un laureato medio da le legne a livello di cultura
generale a qualsiasi laureato americano,che poi magari è fenomenale nella
propria materia grazie alle risorse delle quali ha usufruito pagando
profumatamente.
Post by V.d.M.
Per confermare quello che ti dico, leggi le opinioni in merito che
periodicamente (questa settimana un paio di volte sul Corriere)
spuntano sui giornali e suscitano risposte stizzite del ministro in
carica.
ministro è una parola grossa. Addetto,più che altro. e per incarico
casualmente assegnatogli.
Però,immagino che queste opinioni confermino quanto tu dici,ma rimane il
fatto che da noi,l'università,NON la paghi.E non è un piccolo dettaglio. Se
sei figlio di braccianti e non hai soldi per harvard,magari sei bravo e
sveglio,e puoi studiare a livelli d'eccellenza. Se poi capiti in
un'università così così,non sarai mai preparato come Enrico Fermi,ma il
fatto tuo lo saprai sempre.
Post by V.d.M.
La scuola in genere in Italia è male organizzata, sprecona e
con una offerta qualitativa medio bassa.
la scuola o l'uni?? a parte che sto ministro ha dato l'ennesima picconata al
sistema scolastico,ma direi che sposo la tua tesi. SOLO che l'offerta non è
medio bassa,a parer mio. Dipende dove vai,chiaro,ma non esiste un'università
scandalosamente mediocre.
Post by V.d.M.
Altra prova è la continua
fuga all'estero dei giovani ricercatori, dovuta alla cronica mancanza
di fondi per la ricerca e ad un mondo accademico composto da mummie
incatenate alla cattedra.
questo secondo me è TUTT'ALTRO discorso e non c'entra nulla. Semmai
interrogati sulla quantità di menti che l'italia sforna,che poi esse siano
costrette alla fuga per meri motivi economici o di stimoli/crescita,è
un'altra storia. Ma se rifletti,le considerazioni che riporti sono in
contrasto. Prima dici che l'offerta è medio-bassa,poi riporti una piaga
dolorosa come quella della fuga di cervelli. E allora ti dico,ma se sti
cervelli li formiamo,ste scuole non saranno poi così scarse,no?? è che per i
famosi baroni ai quali fai riferimento,il sistema di rinnovamento didattico
e di ricerca è praticamente blindato. Poi,i fondi,questi sconosciuti,fanno
il resto.
Insomma,io non dico che l'uni italiana sia perfetta,tantomeno che sia la
migliore. Dico solo che per essere gratuita,ancora è in grado di fornire
un'istruzione ottima in alcuni casi,adeguata in altri e senza sborsare una
lira se non di tasse. Si faceva il paragone con gli states,luogo nel quale
tutto funziona in modo differente ed in base alle risorse economiche delle
quali si può disporre. E non è detto che una privata americana di primissima
fascia,prendi harvard,abbia qualcosa da insegnare ad una di primissima
fascia italiana quale la normale di pisa che è mostruosa. Solo che harvard
la paghi,anche se riesci ad accedere. La normale,no.
Post by V.d.M.
Non sei convinto? Dati oggettivi: in Italia
le classi universitarie sono estremamente numerose, addirittura
centinaia di studenti. Spesso all'estero le classi sono invece
piccole, ad Harvard una classe di 130 studenti non l'hanno mai vista.
eh,ti credo,non esistono centinaia di menti in grado di superare l'esame di
accesso ad harvard,in america :D tantomeno se devono pagare. :D poi è chiaro
che mi fai il paragone sapienza-harvard e risulta ingeneroso,eppure ti dico
che alla sapienza puoi apprendere da insegnanti ottimi e soprattutto la
struttura universitaria permette una formazione a 360 gradi o quasi,cosa che
altrove,(o meglio in america) raramente accade. Fai i paragoni harvard (a
pagamento) e normale di pisa (gratuita),poi ne riparliamo. Certo,entrambe
prevedono un accesso meritocratico dopo un severo esame,ma non credo proprio
che harvard abbia qualcosa in più della normale,a livello di formazione.
Pure fosse,harvard la paghi.
Post by V.d.M.
Questo perchè sono università d'élite, dove vieni ammesso solo con
votazioni perfette
DELLE HIGH SCHOOLS AMERICANE!!! Che sono qualcosa di PATETICO,in alcuni casi
i "diplomati" hanno una formazioen simile a quella delle scuole MEDIE
italiane di 20 anni fa :D :D
Post by V.d.M.
e dopo un colloquio personale (PERSONALE) di
selezione. Hai mai visto un colloquio personale di selezione in una
università italiana?
si. Leggi sopra. Direi che oltretutto è durissimo,e sul serio.
Post by V.d.M.
Probabilmente il test d'ammissione più severo è
quello bocconiano, che si basa su un test del Q.I., sulle conoscenze
personali, sulla votazione delle superiori (sempre meno,
fortunatamente).
ma la bocconi non credo sia gratuita,ad esempio. Comunque,converrai
che,riguardo a ciò che dicevo prima,non esista possibilità di paragone tra
un liceo classico nostrano e una high school americana. Se hai i requisiti
in america,è possibile che tu non li abbia in italia. Il contrario è secondo
me impossibile.
Post by V.d.M.
Ne risulta una graduatoria, che esaurisce i posti
disponibili, normalmente la metà delle richieste. Ti sembra
comparabile? In Italia è università di massa, credimi.
ovvio. è gratis!!! ti pare poco?? Meglio così... certo,se venisse finanziata
sarebbe molto meglio.
Post by V.d.M.
Non ha senso
sfornare decine di migliaia di laureati ogni anno di bassa qualità.
ma perchè di BASSA QUALITA' ??? tu stesso hai parlato di fuga di
cervelli!!!!
Post by V.d.M.
Un'ultima cosa: Harvard, MIT, Yale, etc etc, non lasciano uscire
laureati di basso livello, nè permettono ai loro studenti di dormire.
questo è vero. Ma sono 3-4 università prestigiose,e sempre a PAGAMENTO.
Ovvero,una mente brillante e povera se le sogna.
Post by V.d.M.
La laurea che uno studente ottiene in queste università ha valore in
quanto il futuro datore di lavoro sa quanto sia qualificata la
persona che la possiede. Se Harvard iniziasse a concedere lauree
semplicemente perchè riceve la retta, quanto a lungo pensi potrebbe
durare?
su questo concordo,ci mancherebbe. Sono atenei prestigiosi,mai detto che non
lo siano.
Post by V.d.M.
Ultima cosa: negli States le università offrono agli studenti
VERAMENTE meritevoli borse di studio molto ricche, appunto per farli
iscrivere presso di loro ed aumentare il loro prestigio, un po' come
succede per le università che invece prediligono lo sport.
e questa è una nota di merito,per carità. Certo,poi esistono quelle che
prediligono lo sport,e allora tutto diventa da rotfl.
Io credo che molti in italia purtroppo ancora abbiano il mito degli states
senza esservi nemmeno stati un giorno. ma comunque,sono opinioni...
Post by V.d.M.
Scusate la lunghezza del messaggio, specialmente da un lurker,
scusa tu,e grazie.
Anzi,fai una cosa,passa a "writer",ad averne di gente che scrive così - da
lurker sei sprecato,giustifichi la presenza dei vari longrotfl.
--
Post by V.d.M.
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Massi
2005-06-26 19:36:17 UTC
Permalink
Post by Massi
un laureato medio da le legne
Dio,fai che pialbo non sia in ascolto :D :D
Chiedo scusa
--
Post by Massi
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
V.d.M.
2005-06-26 23:07:48 UTC
Permalink
Post by Massi
Post by V.d.M.
Dire che in "OGNI" università italiana c'è una preparazione
eccellente è dire qualcosa di totalmente falso.
forse ho esagerato. Ma dire che in ogni università pubblica c'è una discreta
preparazione GRATUITA è così sbagliato?? Poi,se vuoi le scuole di
eccellenza,te ne fornisco quante ne vuoi,inclusa quella che ho
<CUT>
Siam d'accordo, ma l'eccellenza da noi si trova difficilmente...
Post by Massi
ECCELLENZA. Pensa che c'è chi non eccelle nemmeno,e magari si fa pagare.
Certo,non tutti sono l'ecòle normale de Paris,ma almeno l'istruzione è
aperta a tutti. In italia,un laureato medio da le legne a livello di cultura
generale a qualsiasi laureato americano,che poi magari è fenomenale nella
propria materia grazie alle risorse delle quali ha usufruito pagando
profumatamente.
Non mi inserisco nella disputa fra "specialisti" e "generalisti", troppo
lunga... Il loro obiettivo è formare specialisti assoluti ed il loro
obiettivo lo raggiungono...
Post by Massi
Però,immagino che queste opinioni confermino quanto tu dici,ma rimane il
fatto che da noi,l'università,NON la paghi.E non è un piccolo dettaglio. Se
sei figlio di braccianti e non hai soldi per harvard,magari sei bravo e
sveglio,e puoi studiare a livelli d'eccellenza. Se poi capiti in
un'università così così,non sarai mai preparato come Enrico Fermi,ma il
fatto tuo lo saprai sempre.
Altra disputa pesante, il diritto allo studio: avrai notato che non ne ho
parlato nel mio messaggio di prima. Si parlava della qualità delle
università. Per il diritto allo studio parla la Costituzione...
Post by Massi
la scuola o l'uni?? a parte che sto ministro ha dato l'ennesima picconata al
sistema scolastico,ma direi che sposo la tua tesi. SOLO che l'offerta non è
medio bassa,a parer mio. Dipende dove vai,chiaro,ma non esiste
un'università
scandalosamente mediocre.
Scuola vuol dire anche uni, specie in campo pubblico. Secondo me esistono
molte università medio basse, ma sono opinioni.
Post by Massi
questo secondo me è TUTT'ALTRO discorso e non c'entra nulla. Semmai
interrogati sulla quantità di menti che l'italia sforna,che poi esse siano
costrette alla fuga per meri motivi economici o di stimoli/crescita,è
un'altra storia. Ma se rifletti,le considerazioni che riporti sono in
contrasto. Prima dici che l'offerta è medio-bassa,poi riporti una piaga
dolorosa come quella della fuga di cervelli. E allora ti dico,ma se sti
cervelli li formiamo,ste scuole non saranno poi così scarse,no?? è che per i
famosi baroni ai quali fai riferimento,il sistema di rinnovamento didattico
e di ricerca è praticamente blindato. Poi,i fondi,questi sconosciuti,fanno
il resto.
I cervelli che fuggono sono spesso formati in Italia, ma bisogna considerare
che la formazione dipende dall'università per la media degli individui: un
talento naturale superiore al comune può imparare anche a prescindere dal
proprio professore universitario. Quando però ha bisogno di poter
sperimentare le proprie teorie, deve andarsene perchè qui il sistema
università non lo permette: ricordiamoci che il ruolo primario
dell'università è la ricerca.
Post by Massi
Insomma,io non dico che l'uni italiana sia perfetta,tantomeno che sia la
migliore. Dico solo che per essere gratuita,ancora è in grado di fornire
un'istruzione ottima in alcuni casi,adeguata in altri e senza sborsare una
lira se non di tasse. Si faceva il paragone con gli states,luogo nel quale
tutto funziona in modo differente ed in base alle risorse economiche delle
quali si può disporre. E non è detto che una privata americana di primissima
fascia,prendi harvard,abbia qualcosa da insegnare ad una di primissima
fascia italiana quale la normale di pisa che è mostruosa. Solo che harvard
la paghi,anche se riesci ad accedere. La normale,no.
Non sono d'accordo...
Post by Massi
eh,ti credo,non esistono centinaia di menti in grado di superare l'esame di
accesso ad harvard,in america :D tantomeno se devono pagare. :D
Beh Harvard, Yale, etc. hanno un discreto numero di studenti...
http://www.news.harvard.edu/glance/
Post by Massi
poi è chiaro
che mi fai il paragone sapienza-harvard e risulta ingeneroso,eppure ti dico
che alla sapienza puoi apprendere da insegnanti ottimi e soprattutto la
struttura universitaria permette una formazione a 360 gradi o quasi,cosa che
altrove,(o meglio in america) raramente accade. Fai i paragoni harvard (a
pagamento) e normale di pisa (gratuita),poi ne riparliamo. Certo,entrambe
prevedono un accesso meritocratico dopo un severo esame,ma non credo proprio
che harvard abbia qualcosa in più della normale,a livello di formazione.
Pure fosse,harvard la paghi.
Non ho frequentato a Pisa, tantomeno Harvard. Il discorso deve però avere un
respiro sistematico, non può fermarsi a due singole università.
Post by Massi
Post by V.d.M.
Questo perchè sono università d'élite, dove vieni ammesso solo con
votazioni perfette
DELLE HIGH SCHOOLS AMERICANE!!! Che sono qualcosa di PATETICO,in alcuni casi
i "diplomati" hanno una formazioen simile a quella delle scuole MEDIE
italiane di 20 anni fa :D :D
Siamo sotto esami di maturità... Con soluzioni che escono ore prima dei test
e professori che fanno girare le domande della terza prova il giorno prima.
Una VERGOGNA. In Italia il criterio del merito è oramai perso a livello
culturale, lo dico amaramente perchè sono italiano, vivo qui, studio qui e
lavorerò qui... Abbiamo perso (la poca) cultura del merito su larga scala.
Post by Massi
ma la bocconi non credo sia gratuita,ad esempio. Comunque,converrai
che,riguardo a ciò che dicevo prima,non esista possibilità di paragone tra
un liceo classico nostrano e una high school americana. Se hai i requisiti
in america,è possibile che tu non li abbia in italia. Il contrario è secondo
me impossibile.
Non mi azzarderei a fare la prova.
Post by Massi
Post by V.d.M.
Non ha senso
sfornare decine di migliaia di laureati ogni anno di bassa qualità.
ma perchè di BASSA QUALITA' ??? tu stesso hai parlato di fuga di
cervelli!!!!
La qualità di un sistema scolastico si misura dalla media non dal picco:
come nel calcio, non importa che nel tuo vivaio sia cresciuto Pelè o
Maradona. Sono talenti naturali, possono prescindere da una educazione
calcistica tradizionale. La qualità di un vivaio si giudica dai Davids,
Seedorf, Van der Vaart, Van der Meyde, Kluivert, etc etc, cioè dal fatto di
produrre giocatori di un buon livello con costanza, scegliendo buoni
giovani, insegnandogli le nozioni e permettendogli di usarle al meglio.
Post by Massi
scusa tu,e grazie.
Anzi,fai una cosa,passa a "writer",ad averne di gente che scrive così - da
lurker sei sprecato,giustifichi la presenza dei vari longrotfl.
Il tempo è tiranno...
Thanks!

V.d.M.
Massi
2005-06-27 00:37:44 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Siam d'accordo, ma l'eccellenza da noi si trova difficilmente...
pure in america,a meno che non paghi l'ira di Dio e entri nelle migliori 3-4
università.
Il resto delle università americane se non è comico poco ci manca.
Post by V.d.M.
Non mi inserisco nella disputa fra "specialisti" e "generalisti",
troppo lunga... Il loro obiettivo è formare specialisti assoluti ed
il loro obiettivo lo raggiungono...
senza dubbio Uno del MIT è senz'altro tra le persone più preparate al mondo
nella sua materia.
così è anche per le altre top universities,sempre relativamente alla materia
studiata.
Post by V.d.M.
Altra disputa pesante, il diritto allo studio: avrai notato che non
ne ho parlato nel mio messaggio di prima. Si parlava della qualità
delle università. Per il diritto allo studio parla la Costituzione...
guarda,ti dirò,io sono d'accordo con te,magari ad averne di harvard,yale ed
istituzioni del genere. Ma sono pochissime rispetto alle migliaia di
università disponibili. Certo,quelle sono prossime alla perfezione,ma la
perfezioen la trovi anche altrove,questo è ciò di cui parlavo io. Riguardo
il diritto allo studio,hai detto bene,è una disputa pesante e direi che
allargherebbe il discorso a dismisura,diciamo solo che però è bello sapere
che un ragazzo normale,pagando una minima tassa,qui da noi può formarsi fino
alla laurea quando 50 anni fa c'erano ancora grosse sacche d'analfabetismo.
Parlo di ragazzi normali,ad esempio i miei amici,che studiano,la sera si
fanno le loro belle canne,tutti a giocare a pallone ogni 2 giorni,vita
normale,ed istruzione più che decente che permette a tutti di intavolare
discussioni più che gustose. Laureati o wannabe che siano,ma almeno hanno
studiato. Poi,nessuno di noi ha mai sfiorato la Bocconi come te o la Normale
di Pisa o ha le esperienze di User,ma è gente che paragonata ad uno studente
universitario (di fascia media,università media) americano lo massacra
bellamente sotto ogni aspetto (tranne quello fisico,gli americani sono
abbacchi alla scottadito viventi) ,e te lo dico perchè abbiamo molti esempi
di studenti americani a Roma,ne conosco pure parecchi,una tristezza
assurda,gente senza spessore,ignorante,superficialissima,tutta football e
birra la sera. Ad esempio la JOHN CABOT UNIVERSITY of Rome. Una cosa
tristissima. Lì veramente la laurea la comprano o comunque si può laureare
anche il gatto mio. E' per gente madrelingua inglese,nel senso che i corsi
sono tenuti in inglese quindi principalmente è rivolta ad americani che
vivono a Roma,ma ti assicuro che ho visto gente laurearsi non facendo UN
CAZZO se non pagare,e bere fiumi di birra ai parties notturni.
Non saprei dire dell'american university of Rome,credo sia già meglio,però.
Post by V.d.M.
Scuola vuol dire anche uni, specie in campo pubblico. Secondo me
esistono molte università medio basse, ma sono opinioni.
è possibile. Ma non credo siano la maggior parte.
Post by V.d.M.
I cervelli che fuggono sono spesso formati in Italia, ma bisogna
considerare che la formazione dipende dall'università per la media
degli individui: un talento naturale superiore al comune può imparare
anche a prescindere dal proprio professore universitario.
Devo dire che non ho compreso completamente questa tua frase. Prescindere
dal professore significa cosa? integrare con altro?? o fare tutto da solo??
rimane il fatto che sempre capo all'università fai. Non credo che i talenti
formati in italia siano stati totalmente estranei alla vita della loro
università o assolutamente non legati al loro maestro/professore.
Io credo che la verità stia nel mezzo,comunque. Esistono atenei buoni e meno
buoni,ma come già detto è da sottolineare che i nostri siano sempre e
comunque gratuiti.
Post by V.d.M.
Quando però
ha bisogno di poter sperimentare le proprie teorie, deve andarsene
perchè qui il sistema università non lo permette: ricordiamoci che il
ruolo primario dell'università è la ricerca.
questa è l'altra faccia della medaglia ed è tristissima,concordo. Qui il
campo delle università di prestigio si restringe drammaticamente,in Italia.
Intendo,sono poche quelle che oltre a formare (e bene) poi riescanoa dare un
supporto a livello di ricerca e sviluppo dei progetti. Forse accade alla
normale di pisa,chissà. I fondi purtroppo mancano e non si investe in
ricerca. Sebbene Grillo asserisca che in realtà la ricerca non si fa più da
nessuna parte a livello pubblico :D
Post by V.d.M.
Beh Harvard, Yale, etc. hanno un discreto numero di studenti...
http://www.news.harvard.edu/glance/
si scherzava,dai... voi cattedratici,sempre così rompicoglioni :D :D :D
;)
Post by V.d.M.
Non ho frequentato a Pisa, tantomeno Harvard. Il discorso deve però
avere un respiro sistematico, non può fermarsi a due singole
università.
bene,credo che le uni di livello negli states alla fine siano 4-5,non di
più. Il resto,è normalità. Prendiamo UNLV (se ricordo bene la sigla),ovvero
l'ateneo al quale era iscritta l'americanina con la quale trescavo tempo fa.
Bene,trattasi di università di Las Vegas,non l'ultimo bucio di culo del
paese. Quello che ho potuto constatare è stato il livello tristissimo della
preparazione,ma anche le difficoltà alle quali andavano incontro gli
studenti americani su argomenti tutto sommato comprensibili. Ora,non voglio
dire che siano limitati,dico solo che hanno "settato" un livello più
basso,magari in seguito compensabile attraverso i famosi "masters". Questa
ragazza,pure abbastanza intelligente,non reggerebbe un confronto con un
laureando italiano,in quanto a "sapere" e "conoscenza". Non possiamo fare
paragoni tra tutte le uni. Però,la formazione europea storicamente è più
difficile DI BASE. Quindi,per quanto riguarda atenei di MEDIO LIVELLO. Se
poi passaimo all'eccellenza,di Normale ce n'è una magari saranno due o tre
quelle ottime in italia,e qualcuna di più negli states,d'accordo. Ma SONO
GRATIIIIIIIISSSSS!!!!!!!!! Io insisto su questo punto :D
Post by V.d.M.
Siamo sotto esami di maturità... Con soluzioni che escono ore prima
dei test e professori che fanno girare le domande della terza prova
il giorno prima. Una VERGOGNA. In Italia il criterio del merito è
oramai perso a livello culturale, lo dico amaramente perchè sono
italiano, vivo qui, studio qui e lavorerò qui... Abbiamo perso (la
poca) cultura del merito su larga scala.
piano,piano,questo è vergognoso e lo quoto,ma guarda che tra un 14 americano
ed uno italiano non c'è PARAGONE a livello di cultura. Gli americani sono di
un'ignoranza enciclopedica,è un popolo che tradizionalmente vede poco oltre
i confini della propria nazione,l'80 percento di loro non ha un passaporto
ed è convinto che la terra finisca dopo la california e dopo staten
island,sopra il michigan e sotto il texas... Le superiori americane e quelle
italiane sono separate da un ABISSO,ancora. Poi,quoto il tuo sdegno riguardo
il crollo culturale,morale e sociale che si sta verificando in italia negli
ultimi anni.
E devo aggiungere che in italia il sistema meritocratico non è MAI esistito
in nessun campo o quasi.
Non l'abbiamo PERSO. é che proprio non l'abbiamo mai avuto. Il sistema
meritocratico non va d'accordo con la cultura latina,per come la vedo io.
Forse anche per una forma di delicatezza,non è facile sbattere la porta in
faccia a chi si conosce,proprio a livello sociale. Gli anglosassoni si
pongono il problema molto meno.
Post by V.d.M.
Non mi azzarderei a fare la prova.
perchè,credi che le high schools americane siano meglio dei nostri licei??
Post by V.d.M.
La qualità di un sistema scolastico si misura dalla media non dal
picco: come nel calcio, non importa che nel tuo vivaio sia cresciuto
Pelè o Maradona. Sono talenti naturali, possono prescindere da una
educazione calcistica tradizionale. La qualità di un vivaio si
giudica dai Davids, Seedorf, Van der Vaart, Van der Meyde, Kluivert,
etc etc, cioè dal fatto di produrre giocatori di un buon livello con
costanza, scegliendo buoni giovani, insegnandogli le nozioni e
permettendogli di usarle al meglio.
siamo d'accordo. Ma il numero di cervelli in fuga è parecchio elevato per
essere "mosche bianche". In realtà,ho conosciuto gente che si è trasferita
in america dopo la laurea e non erano genii,semplicemente gente sveglia che
ha studiato e si è fatta il culo. Comunque,ripeto,sono d'accordo con il
fatto che si debba misurare la validità di un sistema NON dai picchi ma
dalla media.
Post by V.d.M.
Il tempo è tiranno...
Thanks!
peccato. Ci toccherà continuare a leggere longrotfl :D
--
Post by V.d.M.
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
The user formerly
2005-06-26 19:33:16 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Dire che in "OGNI" università italiana c'è una preparazione eccellente è
dire qualcosa di totalmente falso. Poche università italiane, tra cui una
(la migliore in Italia secondo le classifiche internazionali) privata,
possono pretendere livelli di eccellenza.
su questo sono d'accordo. è che secondo me l'eccellenza non dipende
dal fatto che l'università sia privata o meno. ci sono università
private dove vai avanti perchè sborsi 10.000 euro l'anno, anche se non
sai un cazzo, e altre serie. e le università pubbliche, ugualmente
possono essere più o meno serie, più o meno dure.
quelle veramente di eccellenza a mio giudizio sono sul tipo della
normale di pisa (anche qui ho esperienza diretta): test limitatissimo
(sul serio, non tipo bocconi: si parla di un numero di ammessi annuali
per facoltà che sta sulle dita di 4-5 mani al massimo), non paghi un
cazzo (vitto e alloggio inclusi), se non hai una certa media (27 credo)
ti danno un calcio nel culo e ciao.
Post by V.d.M.
Per confermare quello che ti dico,
leggi le opinioni in merito che periodicamente (questa settimana un paio di
volte sul Corriere) spuntano sui giornali e suscitano risposte stizzite del
ministro in carica. La scuola in genere in Italia è male organizzata,
sprecona e con una offerta qualitativa medio bassa. Altra prova è la
continua fuga all'estero dei giovani ricercatori, dovuta alla cronica
mancanza di fondi per la ricerca e ad un mondo accademico composto da mummie
incatenate alla cattedra. Non sei convinto? Dati oggettivi: in Italia le
classi universitarie sono estremamente numerose, addirittura centinaia di
studenti. Spesso all'estero le classi sono invece piccole, ad Harvard una
classe di 130 studenti non l'hanno mai vista.
bè, è vero, ma al posto di considerare Harvard considera una
università dove sono ammessi anche i non-ricchi.
e comunque non capisco la connessione mancanza di fondi-classi enormi
Post by V.d.M.
Questo perchè sono università
d'élite, dove vieni ammesso solo con votazioni perfette e dopo un colloquio
personale (PERSONALE) di selezione. Hai mai visto un colloquio personale di
selezione in una università italiana? Probabilmente il test d'ammissione più
severo è quello bocconiano, che si basa su un test del Q.I., sulle
conoscenze personali, sulla votazione delle superiori (sempre meno,
fortunatamente).
quello della bocconi è ridicolo. la stessa cosa vale per luiss e
simili. queste università sono in decadenza, fanno test in un casino
di città, in più riprese (se per sbaglio non passi la prima volta,
passi la seconda), e ammettono un casino di ragazzi. addirittura la
luiss paga viaggi e soggiorni a giovani laureandi per andare a
"sponsorizzare" l'università nei licei. spiegami il senso di un test
veramente selettivo in una facoltà dove poi devi pagare, nella
migliore delle ipotesi, 6.000 euro l'anno.
e ovviamente, se paghi 6.000 euro, vuoi che non ti prendi tutti gli
esami con voti a partire dal 27?
e se tu, studente, capisci come funziona, vuoi che te ne sbatti di
romperti il culo e studiare, quando le materie te le prendi alla grande
facendo il minimo?
e se le materie te le prendi studiando il minimo, vuoi che hai una
preparazione superficiale?
questo secondo me significa che nella maggior parte (sottolinea che non
parlo della totalità) delle università private si ha una istruzione
superficiale. e nel trovare il posto di lavoro, i laureati alla bocconi
o simili hanno maggiori possibilità. ci saranno quindi i laureati in
bocconi realmente meritevoli, ma ci saranno quelli che la laurea se la
sono "comprata".
Post by V.d.M.
Ne risulta una graduatoria, che esaurisce i posti
disponibili, normalmente la metà delle richieste. Ti sembra comparabile? In
Italia è università di massa, credimi.
ti parlo per esperienza diretta. esaurisce anche più della metà delle
richieste. siamo d'accordo che sia una università di massa.
Post by V.d.M.
Non ha senso sfornare decine di
migliaia di laureati ogni anno di bassa qualità. Un'ultima cosa: Harvard,
MIT, Yale, etc etc, non lasciano uscire laureati di basso livello, nè
permettono ai loro studenti di dormire. La laurea che uno studente ottiene
in queste università ha valore in quanto il futuro datore di lavoro sa
quanto sia qualificata la persona che la possiede. Se Harvard iniziasse a
concedere lauree semplicemente perchè riceve la retta, quanto a lungo pensi
potrebbe durare?
non conosco la situazione all'estero. magari è come dici tu, magari ti
fai influenzare da quell'immagine edulcorata che i paesi esteri
vogliono dare di sè, magari ti fai influenzare dalla tendenza del "noi
facciamo schifo, gli altri sono validi".
Massi
2005-06-26 19:47:40 UTC
Permalink
Post by The user formerly
per facoltà che sta sulle dita di 4-5 mani al massimo)
rotfl,e alla fine dei corsi universitari sei in grado di calcolare questa
equazione :D :D :D
Ammazza che esempio!!! le dita di QUATTRO mani è fantastico,ho dovuto fare i
miei conticini per quantificare :D
;)
Post by The user formerly
non paghi un
cazzo (vitto e alloggio inclusi), se non hai una certa media (27
credo) ti danno un calcio nel culo e ciao.
eh,quello che dicevo prima. Devo dire che concordo in pieno riguardo la
distinzione che fai tra serietà o meno e "essere privata" o meno.
Post by The user formerly
bè, è vero, ma al posto di considerare Harvard considera una
università dove sono ammessi anche i non-ricchi.
e comunque non capisco la connessione mancanza di fondi-classi enormi
è,appunto!! chiaro che se mi fai il paragone Yale sapienza,possiamo pure
smettere di parlare...
Post by The user formerly
quello della bocconi è ridicolo. la stessa cosa vale per luiss e
simili.
la LUISS è da ROTFL. Una fucina di teste di cazzo snob che credono d'essere
altolocate e preparatissime.
Post by The user formerly
queste università sono in decadenza, fanno test in un casino
di città, in più riprese (se per sbaglio non passi la prima volta,
passi la seconda), e ammettono un casino di ragazzi. addirittura la
luiss paga viaggi e soggiorni a giovani laureandi per andare a
"sponsorizzare" l'università nei licei. spiegami il senso di un test
veramente selettivo in una facoltà dove poi devi pagare, nella
migliore delle ipotesi, 6.000 euro l'anno.
bè,questo vale pure per harvard,allora. Però,la luiss è veramente una
comica,al pari della LUMSA :D
Post by The user formerly
e ovviamente, se paghi 6.000 euro, vuoi che non ti prendi tutti gli
esami con voti a partire dal 27?
normale che si chiuderanno entrambi gli occhietti,se sei un asino.
Post by The user formerly
e se tu, studente, capisci come funziona, vuoi che te ne sbatti di
romperti il culo e studiare, quando le materie te le prendi alla
grande facendo il minimo?
e se le materie te le prendi studiando il minimo, vuoi che hai una
preparazione superficiale?
questo secondo me significa che nella maggior parte (sottolinea che
non parlo della totalità) delle università private si ha una
istruzione superficiale. e nel trovare il posto di lavoro, i laureati
alla bocconi o simili hanno maggiori possibilità. ci saranno quindi i
laureati in bocconi realmente meritevoli, ma ci saranno quelli che la
laurea se la sono "comprata".
SACRE parole.
Post by The user formerly
ti parlo per esperienza diretta. esaurisce anche più della metà delle
richieste. siamo d'accordo che sia una università di massa.
e secondo me NON è un male. è un male che sia strutturata indegnamente e
bistrattata per quanto riguarda gli investimenti. Ma l'uni DEVE essere di
massa,e per tutti. Chi non è in grado,la lascia. Come è capitato a
me,peraltro.
Post by The user formerly
non conosco la situazione all'estero. magari è come dici tu, magari ti
fai influenzare da quell'immagine edulcorata che i paesi esteri
vogliono dare di sè, magari ti fai influenzare dalla tendenza del "noi
facciamo schifo, gli altri sono validi".
splendida sintesi del mio abbozzo di pensiero inerente "il mito degli
states". Intendevo dire quello che hai detto,grazie per averlo reso italiano
e comprensibile :D
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
The user formerly
2005-06-26 19:55:18 UTC
Permalink
Post by Massi
splendida sintesi del mio abbozzo di pensiero inerente "il mito degli
states". Intendevo dire quello che hai detto,grazie per averlo reso italiano
e comprensibile :D
abbiamo postato praticamente in contemporanea, e non avevo letto.
però ho notato che abbiamo le stesse posizioni praticamente su tutto
(anche sul concetto di "università di massa" mi trovi assolutamente
d'accordo).
questo genere di discorsi l'ho intrapreso di recente con alcuni amici,
che non conoscono il mondo universitario di cui parlano, e che fanno
stupidissimi confronti dove ragazzi che si danno da fare e portano a
casa il 24 in università provinciali e pubbliche uscirebbero
schiacciati rispetto a quelli che prendono il 28 nella "prestigiosa
università bocconi".
Massi
2005-06-27 00:43:21 UTC
Permalink
Post by The user formerly
abbiamo postato praticamente in contemporanea, e non avevo letto.
Ti ringrazio ugualmente,tra l'altro hai reso l'idea molto meglio di come
abbia fatto io. Comunque,no prob e grazie per la delicatezza :D
Post by The user formerly
però ho notato che abbiamo le stesse posizioni praticamente su tutto
(anche sul concetto di "università di massa" mi trovi assolutamente
d'accordo).
sono filosofie,modi di vedere. Credo che una speranza per il futuro non
possa prescindere da una sorta di moralità sociale,o meglio,sensibilità
sociale.
Post by The user formerly
questo genere di discorsi l'ho intrapreso di recente con alcuni amici,
che non conoscono il mondo universitario di cui parlano, e che fanno
stupidissimi confronti dove ragazzi che si danno da fare e portano a
casa il 24 in università provinciali e pubbliche uscirebbero
schiacciati rispetto a quelli che prendono il 28 nella "prestigiosa
università bocconi".
eh,sapessi quante volte l'ho dovuto fare io sto discorso,con gente però
veramente di basso livello,e cioè con quelli della Luiss,ovvero gente che
gravita ad un livello esponenzialmente più basso degli studenti della
Bocconi,che perlomeno preserva un blasone ed una dignità.
Comunque,la faccenda del 24 contro 28 pubblica-bocconi è patetica,quoto. C'è
gente che potrebbe far arrossire chiunque della Luiss,e nemmeno è
laureata...La bocconi si è fatta un nome,ed in italia basta quello da lungo
tempo,secondo un rito pariolin-snob che ha moltissimi proseliti. Qui da noi
non è l'essere che crea l'avere. è l'avere che dà origine all'essere (cit.).
:D :D
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
V.d.M.
2005-06-26 23:43:55 UTC
Permalink
Post by The user formerly
bè, è vero, ma al posto di considerare Harvard considera una
università dove sono ammessi anche i non-ricchi.
e comunque non capisco la connessione mancanza di fondi-classi enormi
Una classe numerosa è decisamente più economico di una classe poco numerosa
per ovvie economie di scala e denota una minor attenzione al singolo. Le
classi numerose sono un'esclusiva dei paesi latini, gli anglosassoni sono
per tradizione più propensi a classi più piccole.
Post by The user formerly
quello della bocconi è ridicolo. la stessa cosa vale per luiss e
simili. queste università sono in decadenza, fanno test in un casino
di città, in più riprese (se per sbaglio non passi la prima volta,
passi la seconda), e ammettono un casino di ragazzi. addirittura la
luiss paga viaggi e soggiorni a giovani laureandi per andare a
"sponsorizzare" l'università nei licei. spiegami il senso di un test
veramente selettivo in una facoltà dove poi devi pagare, nella
migliore delle ipotesi, 6.000 euro l'anno.
Come ti ho detto il test Bocconi è costruito per graduatoria: ciò significa
che non importa quante volte lo fai, non devi superare una soglia, devi
"piazzarti" in posizione utile. I test in più città sono per evitare che un
ragazzo debba fare 1000 km solo per sostenere un test di 2 ore.
Come avrai capito parlo della Bocconi perchè ci studio. Qui esistono
praticamente un corso "base" e più corsi "speciali": entrare in quelli
speciali (il che significa piazzarsi nel primo 25/30% degli ammessi) non è
facile. Gli altri servono per far numero, altrimenti l'università non sta in
piedi. Per quanto riguarda il costo, considera che le rette alte di questo
ateneo sono bilanciate spesso da un ottimo sistema di borse di studio e
aiuti vari, disponibili per chi ne ha bisogno.
Post by The user formerly
e ovviamente, se paghi 6.000 euro, vuoi che non ti prendi tutti gli
esami con voti a partire dal 27?
e se tu, studente, capisci come funziona, vuoi che te ne sbatti di
romperti il culo e studiare, quando le materie te le prendi alla grande
facendo il minimo?
e se le materie te le prendi studiando il minimo, vuoi che hai una
preparazione superficiale?
questo secondo me significa che nella maggior parte (sottolinea che non
parlo della totalità) delle università private si ha una istruzione
superficiale. e nel trovare il posto di lavoro, i laureati alla bocconi
o simili hanno maggiori possibilità. ci saranno quindi i laureati in
bocconi realmente meritevoli, ma ci saranno quelli che la laurea se la
sono "comprata".
Qui scadi nel luogo comune: io pago decisamente più dei 6000 euro, ma non ho
mai preso un voto alto senza studiare veramente tanto. Il fatto è che molto
spesso qui lo studio è -forzatamente- inteso in senso continuativo, quasi
liceale: frequenza praticamente obbligatoria, moltissimi test intermedi
(praticamente obbligatori) e lavori di approfondimento continui.
Praticamente non riesci mai a star fermo. Poi se sei convinto che vengano
regalate lauree, ti racconto questa: il mio prof. di diritto privato la
settimana scorsa mi ha abbassato il voto da 28 (interrogazione con il tutor
e "lavoretto" sulla giurisprudenza di una cinquantina di pagine che mi ha
preso un mese di netto) a 26 solo perchè ho saltato una prova intermedia.
Senza spiegazioni, possibilità di contestare o rifiutare il voto. Fai tu...
Post by The user formerly
ti parlo per esperienza diretta. esaurisce anche più della metà delle
richieste. siamo d'accordo che sia una università di massa.
No, secondo i dati ufficiali le ultime selezioni hanno dato un risultato del
54% circa dei respinti, se non ricordo male. Essendo una università italiana
che allo stesso tempo vuole crescere a livello internazionale, deve operare
una mediazione. Questo anche a causa della legislazione italiana in materia.
Confondi gli squilibri (inevitabili) dovuti alla crescita dell'università
con una decadenza che, sinceramente, non c'è (come latita il miglioramento).
Post by The user formerly
non conosco la situazione all'estero. magari è come dici tu, magari ti
fai influenzare da quell'immagine edulcorata che i paesi esteri
vogliono dare di sè, magari ti fai influenzare dalla tendenza del "noi
facciamo schifo, gli altri sono validi".
Non sono particolarmente esterofilo, tuttavia credo che ci sia una ragione
se l'Italia ha preso la strada del declino su numerosi fronti. Le mie
esperienze universitarie estere (in UK) mi hanno portato ad apprezzare
alcuni aspetti di quel sistema. Così come non bisogna adulare ciecamente
l'estero, non bisogna avere la pretesa di essere sempre i migliori: l'umiltà
è la prima qualità di chi vuole migliorare.
Per tornare (vagamente) IT, gli USA hanno un movimento calcistico
sufficientemente ridicolo, Adu è almeno 4-5 anni più vecchio di quanto
dichiarato e la MLS è un baraccone. Tuttavia questi Mondiali under 20 li
hanno preparati con scrupolo, al contrario di quanto abbiamo fatto noi, che
abbiamo mandato una Nazionale non completa e messa insieme a qualche modo e
all'ultimo momento. A parte Texas 'staminchia, questo dobbiamo
riconoscerglielo e dovremmo avere l'umiltà di preparare ogni impegno di ogni
squadra nazionale con attenzione: sono sicuro che ciò porterebbe anche ad
una nazionale maggiore capace di darci più soddisfazioni.

IMHO
ciao,

V.d.M.
Massi
2005-06-27 00:01:26 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Una classe numerosa è decisamente più economico di una classe poco
numerosa per ovvie economie di scala e denota una minor attenzione al
singolo. Le classi numerose sono un'esclusiva dei paesi latini, gli
anglosassoni sono per tradizione più propensi a classi più piccole.
ma il paragone non lo puoi fare in base al numero di utenti. Una è una casta
ristretta,l'altra no!!
Torniamo sempre al punto principale.
Post by V.d.M.
Come ti ho detto il test Bocconi è costruito per graduatoria: ciò
significa che non importa quante volte lo fai, non devi superare una
soglia, devi "piazzarti" in posizione utile. I test in più città sono
per evitare che un ragazzo debba fare 1000 km solo per sostenere un
test di 2 ore.
la faccenda di evitare di fare mille kilometri è pure giusta... per quanto
riguarda i test per la bocconi non mi pronuncio,ne so molto meno di voi due.
Post by V.d.M.
Non sono particolarmente esterofilo, tuttavia credo che ci sia una
ragione se l'Italia ha preso la strada del declino su numerosi
fronti.
eh,e sta ragione si chiama casa delle libertà.
Post by V.d.M.
Le mie esperienze universitarie estere (in UK) mi hanno
portato ad apprezzare alcuni aspetti di quel sistema. Così come non
bisogna adulare ciecamente l'estero, non bisogna avere la pretesa di
essere sempre i migliori: l'umiltà è la prima qualità di chi vuole
migliorare.
mai parlato d'essere i migliori. Ora,stavi rispondendo a User,ma dato che ho
innescato tutto sto 3d mi sento pure chiamato in causa - il punto credo
d'averlo esposto,non credo di vivere nel paese dei balocchi e non credo che
tutto sia perfetto,qui,anzi. Ma credo che il sistema scolastico e quello
sanitario,con tutto che gli hanno messo delle mine alle fondamenta,ancora
reggono. E sono ancora gratuiti,e nonostante la situazione ancora forniscono
in alcuni casi ottimi servizi.
Post by V.d.M.
Per tornare (vagamente) IT, gli USA hanno un movimento calcistico
sufficientemente ridicolo
che intendi per sufficientemente ridicolo????
Post by V.d.M.
Adu è almeno 4-5 anni più vecchio di quanto
dichiarato
ah,dici che non ne ha 36 ma 41 ??? è possibile,sti ghanesi con l'anagrafe
fanno quello che gli pare.
Post by V.d.M.
e la MLS è un baraccone. Tuttavia questi Mondiali under 20
li hanno preparati con scrupolo, al contrario di quanto abbiamo fatto
noi, che abbiamo mandato una Nazionale non completa e messa insieme a
qualche modo e all'ultimo momento. A parte Texas 'staminchia, questo
dobbiamo riconoscerglielo e dovremmo avere l'umiltà di preparare ogni
impegno di ogni squadra nazionale con attenzione: sono sicuro che ciò
porterebbe anche ad una nazionale maggiore capace di darci più
soddisfazioni.
ti quoto in pieno,ogni parola. A livello di "serietà di spedizione" non c'è
stato paragone,noi eravamo un circo buttato nella mischia.
--
Post by V.d.M.
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
V.d.M.
2005-06-27 12:41:49 UTC
Permalink
Post by Massi
ma il paragone non lo puoi fare in base al numero di utenti. Una è una casta
ristretta,l'altra no!!
Torniamo sempre al punto principale.
No non sono per una casta...
Post by Massi
Post by V.d.M.
Non sono particolarmente esterofilo, tuttavia credo che ci sia una
ragione se l'Italia ha preso la strada del declino su numerosi
fronti.
eh,e sta ragione si chiama casa delle libertà.
:-) opinioni!
Post by Massi
Post by V.d.M.
Per tornare (vagamente) IT, gli USA hanno un movimento calcistico
sufficientemente ridicolo
che intendi per sufficientemente ridicolo????
Che è ad uno stato troppo arretrato rispetto alla quantità di investimenti e
alla pubblicità che ultimamente riceve
Post by Massi
Post by V.d.M.
Adu è almeno 4-5 anni più vecchio di quanto
dichiarato
ah,dici che non ne ha 36 ma 41 ??? è possibile,sti ghanesi con l'anagrafe
fanno quello che gli pare.
:-)
Massi
2005-06-27 18:48:24 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Post by Massi
che intendi per sufficientemente ridicolo????
Che è ad uno stato troppo arretrato rispetto alla quantità di
investimenti e alla pubblicità che ultimamente riceve
Credevo versasse in condizioni migliori. Sapevo del vastissimo bacino
d'utenza,tanto da farne una delle prime federazioni per numero di tesserati.
--
Post by V.d.M.
Post by Massi
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
V.d.M.
2005-06-29 12:39:39 UTC
Permalink
Post by Massi
Post by V.d.M.
Che è ad uno stato troppo arretrato rispetto alla quantità di
investimenti e alla pubblicità che ultimamente riceve
Credevo versasse in condizioni migliori. Sapevo del vastissimo bacino
d'utenza,tanto da farne una delle prime federazioni per numero di tesserati.
Non conosco il numero esatto di praticanti, ma il "soccer" negli USA,
malgrado sforzi pubblicitari considerevoli, rimane pur sempre una realtà
nemmeno lontanamente paragonabile agli sport professionistici che vanno per
la maggiore. Il recente aumento dell'interesse è dovuto al sempre maggior
afflusso di latini e dal miglioramento delle loro condizioni economiche. Non
certo perchè abbia sfondato tra gli WASP!

ciao

V.d.M.
The user formerly
2005-06-27 00:20:23 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Come ti ho detto il test Bocconi è costruito per graduatoria: ciò significa
che non importa quante volte lo fai, non devi superare una soglia, devi
"piazzarti" in posizione utile. I test in più città sono per evitare che un
ragazzo debba fare 1000 km solo per sostenere un test di 2 ore.
Come avrai capito parlo della Bocconi perchè ci studio. Qui esistono
praticamente un corso "base" e più corsi "speciali": entrare in quelli
speciali (il che significa piazzarsi nel primo 25/30% degli ammessi) non è
facile. Gli altri servono per far numero, altrimenti l'università non sta in
piedi. Per quanto riguarda il costo, considera che le rette alte di questo
ateneo sono bilanciate spesso da un ottimo sistema di borse di studio e
aiuti vari, disponibili per chi ne ha bisogno.
si, conosco il modo in cui funziona. ovviamente il "non passarlo" vuol
dire "non classificarsi tra i primi n". E conosco persone con discreti
problemi con la lingua italiana che hanno passato la prima selezione, e
quelli con problemi generali ancor più grossi, che ce l'han fatta alla
seconda.
Per dirti, un Gobbacci qualunque passerebbe senza patemi d'animo.
Ovviamente il motivo per cui si fanno 2 sessioni in tante città è
formalmente quello che dici tu, anche se in realtà è la decadenza
dell'università di cui parli, altrimenti non si raccatterebbero così
gli studenti.
Post by V.d.M.
Qui scadi nel luogo comune: io pago decisamente più dei 6000 euro, ma non ho
mai preso un voto alto senza studiare veramente tanto. Il fatto è che molto
spesso qui lo studio è -forzatamente- inteso in senso continuativo, quasi
liceale: frequenza praticamente obbligatoria, moltissimi test intermedi
(praticamente obbligatori) e lavori di approfondimento continui.
Praticamente non riesci mai a star fermo. Poi se sei convinto che vengano
regalate lauree, ti racconto questa: il mio prof. di diritto privato la
settimana scorsa mi ha abbassato il voto da 28 (interrogazione con il tutor
e "lavoretto" sulla giurisprudenza di una cinquantina di pagine che mi ha
preso un mese di netto) a 26 solo perchè ho saltato una prova intermedia.
Senza spiegazioni, possibilità di contestare o rifiutare il voto. Fai tu...
si, concordo sul sistema liceale. sistema che secondo me in realtà
aiuta, perchè impedisce le distrazioni. è l'unico modo in cui si
spiega la facilità che persone che conosco non particolarmente
intelligenti stanno incontrando.
ma credo che anche quello che ho detto io sia vero.
(tu fai giurisprudenza o economia e commercio al primo anno?
probabilmente conosco qualche tuo/a collega...)
Post by V.d.M.
Post by The user formerly
ti parlo per esperienza diretta. esaurisce anche più della metà delle
richieste. siamo d'accordo che sia una università di massa.
No, secondo i dati ufficiali le ultime selezioni hanno dato un risultato del
54% circa dei respinti, se non ricordo male. Essendo una università italiana
che allo stesso tempo vuole crescere a livello internazionale, deve operare
una mediazione. Questo anche a causa della legislazione italiana in materia.
Confondi gli squilibri (inevitabili) dovuti alla crescita dell'università
con una decadenza che, sinceramente, non c'è (come latita il miglioramento).
ecco, qui non sono d'accordo.
sarà il 54%, ma i promossi saranno stati tantissimi, e sono stati
"raccattati" con più sessioni di test in più città.
Post by V.d.M.
Non sono particolarmente esterofilo, tuttavia credo che ci sia una ragione
se l'Italia ha preso la strada del declino su numerosi fronti. Le mie
esperienze universitarie estere (in UK) mi hanno portato ad apprezzare
alcuni aspetti di quel sistema. Così come non bisogna adulare ciecamente
l'estero, non bisogna avere la pretesa di essere sempre i migliori: l'umiltà
è la prima qualità di chi vuole migliorare.
sull'estero non mi esprimo, non conosco proprio il funzionamento.
partivo solo dalle considerazioni sul sistema italiano.
ciao
Massi
2005-06-27 00:48:36 UTC
Permalink
Post by The user formerly
si, conosco il modo in cui funziona. ovviamente il "non passarlo" vuol
dire "non classificarsi tra i primi n". E conosco persone con discreti
problemi con la lingua italiana che hanno passato la prima selezione,
e quelli con problemi generali ancor più grossi, che ce l'han fatta
alla seconda.
Per dirti, un Gobbacci qualunque passerebbe senza patemi d'animo.
Gobbacci non lo conosco abbastanza per sbilanciarmi,ma quello che hai detto
prima è triste. Se davvero è così,la Bocconi perde parecchi punti. Ma li
perde comunque per quello che dici QUI,
Post by The user formerly
Ovviamente il motivo per cui si fanno 2 sessioni in tante città è
formalmente quello che dici tu, anche se in realtà è la decadenza
dell'università di cui parli, altrimenti non si raccatterebbero così
gli studenti.
ed è un risvolto al quale non avevo pensato,io da bravo ingenuo approvavo la
scelta di evitare ai ragazzi di fare 1000 kilometri... :D
Post by The user formerly
si, concordo sul sistema liceale. sistema che secondo me in realtà
aiuta, perchè impedisce le distrazioni. è l'unico modo in cui si
spiega la facilità che persone che conosco non particolarmente
intelligenti stanno incontrando.
dici che dovrei/potrei provare alla bocconi??? :D
;)
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
The user formerly
2005-06-27 10:52:38 UTC
Permalink
Post by Massi
Post by The user formerly
Per dirti, un Gobbacci qualunque passerebbe senza patemi d'animo.
Gobbacci non lo conosco abbastanza per sbilanciarmi,ma quello che hai detto
prima è triste. Se davvero è così,la Bocconi perde parecchi punti. Ma li
perde comunque per quello che dici QUI,
Uè, con Gobbacci era una iperbole: volevo dire, "passerrebbe anche una
capra"...
Comunque, a parte gli scherzi, sì, conosco gente davvero poco poco
preparata e tutt'altro che brillante, che li ha passati. E sottolineo,
senza raccomandazioni: sono entrati in maniera limpida, svolgendo
regolari test.
Post by Massi
Post by The user formerly
Ovviamente il motivo per cui si fanno 2 sessioni in tante città è
formalmente quello che dici tu, anche se in realtà è la decadenza
dell'università di cui parli, altrimenti non si raccatterebbero così
gli studenti.
ed è un risvolto al quale non avevo pensato,io da bravo ingenuo approvavo la
scelta di evitare ai ragazzi di fare 1000 kilometri... :D
Bè, guarda quali università fanno questo genere di test allargati:
Luiss e Bocconi lo fanno per certo; se non fossero in decadenza, e non
avessero un matto bisogno di iscritti (leggi rette), non avrebbero
bisogno di farli. Ma se Maometto non va alla montagna...
Un pò come i testimoni di Geova, che trovano adepti porta a porta
diciamo...
Post by Massi
dici che dovrei/potrei provare alla bocconi??? :D
;)
un'altra citazione su "essere e avere" e sei dentro....
comunque, parlando seriamente, ovviamente non voglio sminuire il lavoro
di quelli che ci studiano; i ragazzi seri e preparati, e che si fanno
il culo, ci sono senza dubbio; gli altri, quelli che non ne hanno in
corpo, vengono aiutati dal sistema "liceale", e secondo me, anche
dall'assegno. Poi mi sbaglierò però...
Massi
2005-06-27 18:54:00 UTC
Permalink
Post by The user formerly
Uè, con Gobbacci era una iperbole: volevo dire, "passerrebbe anche una
capra"...
povero gobbacci,ma lo odiano tutti??? :D
Post by The user formerly
Comunque, a parte gli scherzi, sì, conosco gente davvero poco poco
preparata e tutt'altro che brillante, che li ha passati. E sottolineo,
senza raccomandazioni: sono entrati in maniera limpida, svolgendo
regolari test.
per quanto riguarda la luiss,conosco pure io gente poco preparata che sono
anni che sverna in quel posto ridicolo.
Post by The user formerly
Luiss e Bocconi lo fanno per certo; se non fossero in decadenza, e non
avessero un matto bisogno di iscritti (leggi rette), non avrebbero
bisogno di farli. Ma se Maometto non va alla montagna...
Un pò come i testimoni di Geova, che trovano adepti porta a porta
diciamo...
ROTFL!!! La luiss come i testimoni di geNova :D Certo,ora comunque mi appare
solare. Università veramente prestigiose non hanno di queste iniziative,sono
ambite come i diamanti.
Post by The user formerly
dici che dovrei/potrei provare alla bocconi???
un'altra citazione su "essere e avere" e sei dentro....
ma RROTFL!!!! :D :D allora prendo il primo libro di citazioni latine o
grechemanche da bacio perugina,e per Dio VOGLIO LA LAUREA :D :D
Post by The user formerly
comunque, parlando seriamente, ovviamente non voglio sminuire il
lavoro di quelli che ci studiano; i ragazzi seri e preparati, e che
si fanno il culo, ci sono senza dubbio; gli altri, quelli che non ne
hanno in corpo, vengono aiutati dal sistema "liceale", e secondo me,
anche dall'assegno. Poi mi sbaglierò però...
si,è chiaro che esista gente valida tra gli studenti di quesgli atenei,e
sono peraltro sicuro della sua preparazione e buonafede di V D M per quanto
riguarda ciò che ha scritto. Solo che di certo esistono anche arrogantoni
clamorosi con una cultura di base minima e tanto snobismo,perlomeno alla
Luiss,non so se sia la stessa cosa alla Bocconi.
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."


begin 666 biggrin.gif
M1TE&.#EA#P`/`*(``/___[V]O5G_R&.$_P```````````````"'Y! D```$`
M+ `````/``\`0 A=``,(%$***@8,&!! 40``!@(4.'!!0&B!A1H46+! 96-%A0
M@$2-'D.*S#A1(<>3%$LN=-BPX4>$)Q'"K!CR($B3-3>6%,DSI\*'#%NZ[ @Q
1*$2)&UEV?#F1ID>;`0("`#L`
`
end

begin 666 wink.gif
M1TE&.#EA#P`/`+,``````+^_O___````````````````````````````````
M`````````````````````"'Y! $```$`+ `````/``\```0T,$@):ITX5,'Y
MQ4 G>E,XC@`EF.MJIJSEQ>PI;C9:YZYGOQK?C12<R8C%7P;7^60TEA0F`@`[
`
end
The user formerly
2005-06-27 19:00:39 UTC
Permalink
Post by Massi
povero gobbacci,ma lo odiano tutti??? :D
ma io non lo odio! anzi! parlo seriamente, lo adoro.
se mai dovesse abbandonare usenet, credo che staccherei l'adsl...
V.d.M.
2005-06-27 12:36:51 UTC
Permalink
Post by The user formerly
si, conosco il modo in cui funziona. ovviamente il "non passarlo" vuol
dire "non classificarsi tra i primi n". E conosco persone con discreti
problemi con la lingua italiana che hanno passato la prima selezione, e
quelli con problemi generali ancor più grossi, che ce l'han fatta alla
seconda.
Per dirti, un Gobbacci qualunque passerebbe senza patemi d'animo.
Ovviamente il motivo per cui si fanno 2 sessioni in tante città è
formalmente quello che dici tu, anche se in realtà è la decadenza
dell'università di cui parli, altrimenti non si raccatterebbero così
gli studenti.
L'università stabilisce il numero di posti che ha a disposizione e poi
seleziona i migliori tra chi si presenta... La dimensione dell'università le
serve per sopravvivere, per cercare di migliorare la qualità di chi fa
domanda si cercano di "sedurre" gli studenti delle superiori ed esteri.
Insomma, più gente fa domanda, più la selezione è dura.
Post by The user formerly
si, concordo sul sistema liceale. sistema che secondo me in realtà
aiuta, perchè impedisce le distrazioni. è l'unico modo in cui si
spiega la facilità che persone che conosco non particolarmente
intelligenti stanno incontrando.
ma credo che anche quello che ho detto io sia vero.
(tu fai giurisprudenza o economia e commercio al primo anno?
probabilmente conosco qualche tuo/a collega...)
No, sono al primo anno di specializzazione (il primo del +2). Il metodo
liceale è fatto apposta per migliorare la "performance", cioè per permettere
allo studente di dare il meglio.
Post by The user formerly
ecco, qui non sono d'accordo.
sarà il 54%, ma i promossi saranno stati tantissimi, e sono stati
"raccattati" con più sessioni di test in più città.
Sono qualche migliaio per i corsi del triennio, che vengono dimezzati al
passaggio al biennio. Il fatto che siano tanti è per i motivi che ti ho
detto prima. Non capisco poi che problema ti fa se i test sono stati fatti
in più città: la maggior parte degli studenti Bocconi viene da fuori
Lombardia. I test tradizionalmente vengono fatti a Milano e a Bari in una
sessione primaverile (aprile in genere, attiva da circa 3 anni) ed in una
autunnale (settembre, tradizionale) con le quali vengono ammessi circa 2500
studenti su 6000 domande circa. Se fossero svolte solo a Milano cosa ti
cambierebbe? Non capisco.

Ciao!

V.d.M.
The user formerly
2005-06-27 13:32:02 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
L'università stabilisce il numero di posti che ha a disposizione e poi
seleziona i migliori tra chi si presenta... La dimensione dell'università le
serve per sopravvivere, per cercare di migliorare la qualità di chi fa
domanda si cercano di "sedurre" gli studenti delle superiori ed esteri.
Insomma, più gente fa domanda, più la selezione è dura.
guarda, tu la vedi dal tuo punto di vista, ed è normale che sia così.
sul sopravvivere dell'università sono d'accordo, non sul tentativo di
migliorare la domanda. cioè imo la bocconi fa questo genere di
agevolazioni (più sessioni in più città) perchè evidentemente, con
la sessione unica in milano, perderebbero tante domande; e hanno
bisogno di tante domande, per avere tante rette, e sopravvivere. la
qualità poi è un altro discorso imo.
Post by V.d.M.
No, sono al primo anno di specializzazione (il primo del +2). Il metodo
liceale è fatto apposta per migliorare la "performance", cioè per permettere
allo studente di dare il meglio.
"permettere allo studente di dare il meglio" è un aiuto, come può
essere il fare più esoneri facoltativi durante l'anno, per alleggerire
il peso di una materie dividendolo in più parti. questo genere di
agevolazioni indicano imo un impatto morbido col pianeta universitario,
motivato sostanzialmente dal pagamento della retta (nelle università
pubbliche agevolazioni di questo tipo sono praticamente assenti). è
anche per questi motivi che credo che un 28 in bocconi sia più
facilmente raggiungibile di un 24 in università di Staminchia.
Post by V.d.M.
Sono qualche migliaio per i corsi del triennio, che vengono dimezzati al
passaggio al biennio. Il fatto che siano tanti è per i motivi che ti ho
detto prima. Non capisco poi che problema ti fa se i test sono stati fatti
in più città: la maggior parte degli studenti Bocconi viene da fuori
Lombardia. I test tradizionalmente vengono fatti a Milano e a Bari in una
sessione primaverile (aprile in genere, attiva da circa 3 anni) ed in una
autunnale (settembre, tradizionale) con le quali vengono ammessi circa 2500
studenti su 6000 domande circa. Se fossero svolte solo a Milano cosa ti
cambierebbe? Non capisco.
A me ovviamente non crea nessun problema e non cambia nulla. Si
discuteva, ed ho detto la mia impressione.
Comunque per quanto riguarda le città, sono sicuro che i test non
siano solo a Milano e Bari; so per certo che le due sessioni ci sono
anche a Palermo; e questo mi fa pensare ci siano anche altrove
(Milano-Bari-Palermo non sarebbe bilanciatissimo...). Il discorso però
cambia poco. Non parliamo poi della Luiss che sti test li fa
dovunque...
All'università servono un certo numero di rette. Se fanno la sessione
unica solo a Milano probabilmente non raggiungono tale numero. Non vedo
altro motivo. L'agevolare studenti che vengono da lontano non è imo un
motivo valido. All'università non interessa avere un numero di
studenti ben bilanciato in base alla provenienza geografica. Interessa
avere un numero di studenti, e basta.

saluti.
V.d.M.
2005-06-28 17:43:52 UTC
Permalink
Post by The user formerly
guarda, tu la vedi dal tuo punto di vista, ed è normale che sia così.
<CUTTOTUTTO>
Post by The user formerly
qualità poi è un altro discorso imo.
Beh su questo la mia idea è diversa, avrebbero comunque sufficienti
iscrizioni... Invece far partecipare un maggior numero di persone permette
di alzare la qualità delle persone selezionate (a meno di stranezze
statistiche...)
Post by The user formerly
"permettere allo studente di dare il meglio" è un aiuto, come può
<CUTTOTUTTO>
Post by The user formerly
facilmente raggiungibile di un 24 in università di Staminchia.
Mi verrebbe da dire provaci... Non ne sono così sicuro. Detto questo il
principio alla base dello studio continuo non è agevolare agli esami, ma
permettere una migliore conoscenza: è più facile memorizzare 1000 pagine
studiandole in 4 mesi piuttosto che in 15 giorni. IMHO
Post by The user formerly
All'università servono un certo numero di rette. Se fanno la sessione
<CUTTOTUTTO>
Post by The user formerly
avere un numero di studenti, e basta.
Vedi sopra.

Detto questo ho espresso la mia opinione e l'ho argomentata, poi ognuno la
pensi come vuole...

ciao!

V.d.M.
The user formerly
2005-06-28 18:22:15 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Beh su questo la mia idea è diversa, avrebbero comunque sufficienti
iscrizioni... Invece far partecipare un maggior numero di persone permette
di alzare la qualità delle persone selezionate (a meno di stranezze
statistiche...)
non è così imo. a mio giudizio è un modo per fare pubblicità e
attirare più gente.
Post by V.d.M.
Mi verrebbe da dire provaci...
chi ti dice che non l'abbia provato?
Post by V.d.M.
Non ne sono così sicuro. Detto questo il
principio alla base dello studio continuo non è agevolare agli esami, ma
permettere una migliore conoscenza: è più facile memorizzare 1000 pagine
studiandole in 4 mesi piuttosto che in 15 giorni. IMHO
ti rendi conto che l'espressione "è più facile memorizzare..."
conferma quello che dico io?
Post by V.d.M.
Detto questo ho espresso la mia opinione e l'ho argomentata, poi ognuno la
pensi come vuole...
quello è sicuro. pur non condividendo le tue opinioni, stai certo che
le rispetto in pieno.
ciao
Massi
2005-06-28 23:40:45 UTC
Permalink
Post by The user formerly
chi ti dice che non l'abbia provato?
ti rendi conto che l'espressione "è più facile memorizzare..."
conferma quello che dico io?
quello è sicuro. pur non condividendo le tue opinioni, stai certo che
le rispetto in pieno.
comunque,User... colgo l'occasione per dirti che ho apprezzato ogni tuo
intervento ed ho ammirato il tuo stile ed i tuoi ragionamenti,oltre che
condiviso le tue opinioni in pieno. Sei un grande !!
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
The user formerly
2005-06-29 00:09:24 UTC
Permalink
Post by Massi
comunque,User... colgo l'occasione per dirti che ho apprezzato ogni tuo
intervento ed ho ammirato il tuo stile ed i tuoi ragionamenti,oltre che
condiviso le tue opinioni in pieno. Sei un grande !!
grazie caro, ricambio ovviamente!

ah, su longrotfl: come fai a dire "lascialo stare"?
è per tipi così che è stata creata usenet.
ora che l'ho trovato non me lo faccio certo scappare!
e poi è americano....
Massi
2005-06-29 01:32:56 UTC
Permalink
Post by The user formerly
grazie caro, ricambio ovviamente!
mi onori :)
Post by The user formerly
ah, su longrotfl: come fai a dire "lascialo stare"?
è per tipi così che è stata creata usenet.
effettivamente... ma la mia esortazione era "preventiva",mirata a
scoraggiarti qualora fossi intenzionato a mantenere un tono serio o una
conversazione intelligente con quel personaggio,ed al solo fine di farti
guadagnare tempo prezioso. Se invece,come è successo,hai inquadrato subito
la situazione e la stupidità del soggetto,allora sei solo l'ennesimo
iscritto al club di quelli che lo prendono per il culo da tempo immemore :D
:D
Post by The user formerly
ora che l'ho trovato non me lo faccio certo scappare!
scappa lui,storicamente - e per mesi. Dopo ogni batosta o figura di merda.
Post by The user formerly
e poi è americano....
si,come no - è americano come piscia mi nonno: cor cazzo.
;)
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
The user formerly
2005-06-29 10:59:52 UTC
Permalink
Post by Massi
si,come no - è americano come piscia mi nonno: cor cazzo.
;)
rotfl-onghorn
V.d.M.
2005-06-29 12:27:59 UTC
Permalink
Post by The user formerly
Post by V.d.M.
Mi verrebbe da dire provaci...
chi ti dice che non l'abbia provato?
L'hai fatto?
Post by The user formerly
Post by V.d.M.
Non ne sono così sicuro. Detto questo il
principio alla base dello studio continuo non è agevolare agli esami, ma
permettere una migliore conoscenza: è più facile memorizzare 1000 pagine
studiandole in 4 mesi piuttosto che in 15 giorni. IMHO
ti rendi conto che l'espressione "è più facile memorizzare..."
conferma quello che dico io?
Ti rendi conto che il fine dello studio è:
1 la memorizzazione di nozioni
2 la loro comprensione
3 la creazione di collegamenti logici tra le nozioni apprese?

Studiare poco per volta e di continuo permette di memorizzare più
facilmente, capire più facilmente e padroneggiare meglio nozioni e concetti:
è più facile imparare *e ricordare nel lungo periodo* un libro di 1000
pagine studiandone 20 per giorno che studiandone 300 al giorno. Il cervello
apprende meglio ad un ritmo lento piuttosto che ad uno veloce. Studiando
"lentamente" piuttosto che con una mega studiata di 5-6 giorni ti permette
una migliore conoscenza e padronanza dell'argomento e, se uno studente ha
una maggiore conoscenza e padroneggia meglio l'argomento, ha diritto a
vedersi riconosciuta la propria preparazione con un buon voto. IMHO.
Post by The user formerly
quello è sicuro. pur non condividendo le tue opinioni, stai certo che
le rispetto in pieno.
Idem con patate.

ciao

V.d.M.
The user formerly
2005-06-29 12:59:02 UTC
Permalink
Post by V.d.M.
Studiare poco per volta e di continuo permette di memorizzare più
è più facile imparare *e ricordare nel lungo periodo* un libro di 1000
pagine studiandone 20 per giorno che studiandone 300 al giorno. Il cervello
apprende meglio ad un ritmo lento piuttosto che ad uno veloce. Studiando
"lentamente" piuttosto che con una mega studiata di 5-6 giorni ti permette
una migliore conoscenza e padronanza dell'argomento e, se uno studente ha
una maggiore conoscenza e padroneggia meglio l'argomento, ha diritto a
vedersi riconosciuta la propria preparazione con un buon voto. IMHO.
avevo già capito quello che voledi dire.
e ti ripeto, hai sicuramente ragione. è più facile conoscere meglio
l'argomento col metodo liceale, basato, sopratutto, sul sistema degli
esoneri su parte di materia. il fatto che venga usato un metodo che
rende "più facile" la conoscenza conferma la mia teoria sull'approccio
più morbido che si ha con questo genere di università imho.

Djbril
2005-06-26 13:59:46 UTC
Permalink
Post by Massi
Preparatevi al rotfl,saltate l'argomento che è tristissimo e leggete BENE
Per me così fate solo il gioco di quell'idiota.
Massi
2005-06-26 14:54:56 UTC
Permalink
Post by Djbril
Post by Massi
Preparatevi al rotfl,saltate l'argomento che è tristissimo e leggete BENE
Per me così fate solo il gioco di quell'idiota.
forse hai ragione. Ma è comunque troppo comico umiliarlo :D
--
Post by Djbril
Post by Massi
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Tinto B. Runners-Up
2005-06-26 16:30:44 UTC
Permalink
Post by Massi
http://www.repubblica.it/2005/f/sezioni/scuola_e_universita/doctor/doctor/doctor.html
E' incredibile come in quella cazzo di nazione non ci sia *un solo* aspetto
sociale che non sia regolato dalla condizione economica: disponi di questo
ti prendi questo, disponi di quest'altro ti prendi quest'altro.
Non è una sorta di fascismo questo?
In quanto all'università non mi pronuncio, non dopo aver visto consegnare le
"honoris causa" ai due Rossi...
Meriadoc Overhill of Nobottle
2005-06-26 17:33:23 UTC
Permalink
Post by Tinto B. Runners-Up
In quanto all'università non mi pronuncio, non dopo aver visto consegnare le
"honoris causa" ai due Rossi...
ma.....insomma......qualcosa di terribilmente becero.....
poi queste cose non fanno che gettare discredito sulle facoltà che concedono
queste lauree.
Se penso che al Politecnico di Torino qualche giorno fa hanno conferito la
laurea honoris causa a Fano e Mandelbrot (due personaggi che hanno dato un
contributo notevole nei loro settori di ricerca)....
e ora non c'è TG che non parli di Rossi, il motociclista, come del dottor
Rossi....
un tristissimo sfregio all'università italiana e ai veri laureati, quelli
che hanno studiato anni
Massi
2005-06-26 18:02:39 UTC
Permalink
Post by Tinto B. Runners-Up
E' incredibile come in quella cazzo di nazione non ci sia *un solo*
disponi di questo ti prendi questo, disponi di quest'altro ti prendi
quest'altro.
Non è una sorta di fascismo questo?
scusa,perchè devi dire la parola SORTA??? Gli stati uniti sono il paese più
fascista del mondo,ma loro demonizzano il termine (giustamente),ma NON il
modus operandi. La nazione più vergognosa della terra a 360 gradi. Kyoto non
ratificato,pena di morte,forbice sociale,classismo,razzismo,degrato sociale
a urbano,ignoranza
(sfruttata),arroganza,stupidità,bigottismo,ipocrisia,"guerrafondaismo",sprec
o di risorse,fame di petrolio,lobbyismo e potrei continuare per sempre.
Ora,credo che la percentuale di americani che non sia toccata da almeno UNO
di questi termini,sia veramente esigua. Del resto,se son ricchi agiscono in
un modo (ricco di comportamenti elencati),e se son poveri idem. Credo che
sia così in tutto il mondo,ma come lo fanno loro è ineguagliabile.
Inoltre,la sanità si paga,tutto è a pagamento e governato dall'ormai semidio
dollaro (per mettere la frase in god we trust sul denaro ce ne vuole...) e
tutto è accessibile solo NON a chi può "permetterselo" (perchè pure io non
posso "permettermi" tutto quello che voglio) ma solo a una RISTRETTA CERCHIA
di persone,e gli altri stanno a guardare. Ma cadranno. DIO se cadranno.
Spero accada in questa vita.
Post by Tinto B. Runners-Up
In quanto all'università non mi pronuncio, non dopo aver visto
consegnare le "honoris causa" ai due Rossi...
veramente vergognoso. Io non gli ho dato peso,visto che è una sorta di
"pubblicità" che gli atenei si fanno,il punto è che è una pubblicità che
appare positiva solo a chi veramente non capisce un cazzo. Sia che esso sia
una persona ignorante/idiota a sufficienza da cascare davanti a trucchetti
del genere e sponsorizzazioni tristi,sia che si tratti semplicemente del
capo marketing che per carità,ha fatto un gran lavoro in termini prettamente
di "vendita e pubblicità" ma ha fatto scadere clamorosamente l'immagine
dell'università agli occhi di chi come Tinto è in grado di capire lo
squallore della mossa.
Povera italia. Una volta era qualunquismo. Oggi no. Oggi,è essere ottimisti.
--
Post by Tinto B. Runners-Up
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Texas Longhorns
2005-06-28 22:18:22 UTC
Permalink
Post by Massi
Preparatevi al rotfl,saltate l'argomento che è tristissimo e leggete BENE
come funzionano le università americane tanto sbandierate dal nostro
comico,se ne avete voglia. Non mi sono potuto trattenere dal postare questo
OT,perchè ho veramente riso tanto quando ho letto del funzionamento delle
università americane. Diciamo solo questo: Oggio,tinto,vide,tutti
noi,potremmo aprire la nostra università e rilasciare attestati e lauree.
Pensa te sto texas longrotfl che fa il coatto e ancora straparla sulla
validità delle universirotfl statunitensi.
http://www.repubblica.it/2005/f/sezioni/scuola_e_universita/doctor/doctor/doctor.html
Loading Image...

Ogni commento e' superfluo.
The user formerly
2005-06-28 22:23:37 UTC
Permalink
Post by Texas Longhorns
http://www.timesonline.co.uk/TGD/picture/0,,157854,00.jpg
Ogni commento e' superfluo.
minchia, allora siete fighi!
com'è andata a palm beach?

ps:
http://it.sports.yahoo.com/050531/8/8hao.html

ogni commento è superfluo (cit.)
Texas Longhorns
2005-06-28 22:54:27 UTC
Permalink
Post by The user formerly
Post by Texas Longhorns
http://www.timesonline.co.uk/TGD/picture/0,,157854,00.jpg
Ogni commento e' superfluo.
minchia, allora siete fighi!
com'è andata a palm beach?
http://it.sports.yahoo.com/050531/8/8hao.html
ogni commento è superfluo (cit.)
Rosica pure amico...Io posso dire di essermi laureato nella 15esima
Universita' al mondo (spendendo pochissimo grazie alle numerose borse
di studio offerte, la mia era come student-athlete) e tu? ROTFL!!!!
The user formerly
2005-06-28 23:09:46 UTC
Permalink
Post by Texas Longhorns
Rosica pure amico...Io posso dire di essermi laureato nella 15esima
Universita' al mondo (spendendo pochissimo grazie alle numerose borse
di studio offerte, la mia era come student-athlete) e tu? ROTFL!!!!
merda, anche su ISCE avete un gobbacci e me lo son perso fino ad
oggi...

comunque, vedi, una frase di queste te la potevi risparmiare, visto che
sputtana la classifica: se una università fa laureare soggetti di
questo livello, può mai essere la 15esima al mondo?
sì, se l'inter è la squadra più forte del mondo.

e poi rosico, ih se rosico!
ah! non mi hai detto di palm beach ancora....
Massi
2005-06-28 23:38:47 UTC
Permalink
Post by The user formerly
comunque, vedi, una frase di queste te la potevi risparmiare, visto
che sputtana la classifica: se una università fa laureare soggetti di
questo livello, può mai essere la 15esima al mondo?
sì, se l'inter è la squadra più forte del mondo.
e poi rosico, ih se rosico!
ah! non mi hai detto di palm beach ancora....
lascia perdere. è un coglione,lo zimbello di isce,sta rosicando come un
castoro perchè abbiamo cacciato la nazionale usa a calci in culo fuori dal
mondiale,ma soprattutto perchè lo abbiamo umiliato spesso sulle classifiche
che sono l'unica cosa che ancora gli dà conforto,ed è rimasto l'unico a
guardarlo,anche perch come fai notare te,sono da rotfl!!! Ma perfavore,è
convinto che le uni usa siano le migliori....lo STUDENT
ATHLETE,marrotfl....e poi c'ha il cervello de'n bradipo...
ah,senti,caro palm beach (ovvero,per longrotfl) : io domani vado a PONZA,se
non l'hai mai sentita,facce un salto,così te rifai l'occhi e magari m'aiuti
pure perchè da solo a scopamme le centinaia de turistelle americane è dura.
Sai,loro scappano da palm beach per venire in italia,che stupide eh??? :D
--
Post by The user formerly
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Texas Longhorns
2005-06-29 00:46:18 UTC
Permalink
Post by Massi
Post by The user formerly
comunque, vedi, una frase di queste te la potevi risparmiare, visto
che sputtana la classifica: se una università fa laureare soggetti di
questo livello, può mai essere la 15esima al mondo?
sì, se l'inter è la squadra più forte del mondo.
e poi rosico, ih se rosico!
ah! non mi hai detto di palm beach ancora....
lascia perdere. è un coglione,lo zimbello di isce,sta rosicando come un
castoro perchè abbiamo cacciato la nazionale usa a calci in culo fuori dal
mondiale,ma soprattutto perchè lo abbiamo umiliato spesso sulle classifiche
che sono l'unica cosa che ancora gli dà conforto,ed è rimasto l'unico a
guardarlo,anche perch come fai notare te,sono da rotfl!!! Ma perfavore,è
convinto che le uni usa siano le migliori....lo STUDENT
ATHLETE,marrotfl....e poi c'ha il cervello de'n bradipo...
Chi e' che rosica?!?!? ;-)
Post by Massi
ah,senti,caro palm beach (ovvero,per longrotfl) : io domani vado a PONZA,se
non l'hai mai sentita,facce un salto,così te rifai l'occhi e magari m'aiuti
pure perchè da solo a scopamme le centinaia de turistelle americane è dura.
Sai,loro scappano da palm beach per venire in italia,che stupide eh??? :D
Tu?!?!? Scopare?!?!?! Ma va la' sarai un tipico italiano mezza sega col
nasone, senza un filo di muscoli e con i capelli unti...Le americane
vere ti riderebbero dietro
Mark Solinski
2005-06-29 01:02:36 UTC
Permalink
Post by Texas Longhorns
Tu?!?!? Scopare?!?!?! Ma va la' sarai un tipico italiano mezza sega col
nasone, senza un filo di muscoli e con i capelli unti...
Czzo Massi.. ti ha centrato in pieno...

Lui invece si sarà americanizzato del tutto? Quindi dobbiamo
aspettarcelo obeso, e insanamente attaccato al barattolone maxi di burro
di arachidi?

http://tinyurl.com/8bkzr
Post by Texas Longhorns
Le americane vere ti riderebbero dietro
Per vere americane cosa intendi? Queste?

http://tinyurl.com/a327u
http://tinyurl.com/8yjj5

Marco
--
CID #020 - TFC #083 - PAN #083 - V.M. 14 #002
LippiFC #010 - Z.Z.Z.Z. #020 - DPPSJ #079 - CFC #020
We'll never ROTFL enough #029 - "Alex non si discute, si ama"
HT - Asola Roineks (546678) VI.765
Massi
2005-06-29 01:27:13 UTC
Permalink
Post by Mark Solinski
Post by Texas Longhorns
Tu?!?!? Scopare?!?!?! Ma va la' sarai un tipico italiano mezza sega
col nasone, senza un filo di muscoli e con i capelli unti...
Czzo Massi.. ti ha centrato in pieno...
vero??? :D
Post by Mark Solinski
Lui invece si sarà americanizzato del tutto? Quindi dobbiamo
aspettarcelo obeso, e insanamente attaccato al barattolone maxi di
burro di arachidi?
o magari un bel nerd,o forse un bel gangsta...mica c'è solo il
panzone,nell'immaginario americano...
Prendi le feste universitarie: un secchio della monnezza.
Post by Mark Solinski
Per vere americane cosa intendi? Queste?
Cristo...
--
Post by Mark Solinski
Post by Texas Longhorns
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Massi
2005-06-29 01:22:51 UTC
Permalink
Post by Texas Longhorns
Chi e' che rosica?!?!? ;-)
TE!!!!! Nemmeno er ronaldo dii castori rosicherebbe come te,sei'n frustrato
apolide de merda,non te calcola NESSUNO!!!!!!!!! Fai solo figure de merda,te
sputtanano tutti,sei ignorante e te vanti delle universirotfl americane,non
sai un cazzo e parli,e come ciliegina vuoi fare l'esperto de calcio e fino a
oggi hai preso solo CALCI SUI DENTI,COGLIONE!!! Affanculo a casa,apolide de
merda.
Post by Texas Longhorns
Tu?!?!? Scopare?!?!?! Ma va la' sarai un tipico italiano mezza sega
col nasone, senza un filo di muscoli e con i capelli unti...
Se cerchi un italiano TUTTA sega chiama daniXP. Comunque,la mia descrizione
è corretta,hai dimenticato di menzionare le mutande sporche,la calvizie,la
panza,il fisico da domatore de vongole e ovviamente i denti in pessimo
stato,non come gli americani,tutti col sorriso smagliante (cazzo c'avranno
da ride,poveracci). Te invece come stai messo,Ricky?? Te si che sei
bello,scommetto.
Post by Texas Longhorns
Le
americane vere ti riderebbero dietro
sempre mejo che fasse ride DAVANTI,come te capita a te quanno te levi le
mutanne
a nanna chicco - che pure stasera hai preso 'na sveja sui denti.
(sti mezzi americani,se scelgono i romani,pe litigà... e allora se la
cercano!!!)
;)
:D
--
Post by Texas Longhorns
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Massi
2005-06-28 23:35:23 UTC
Permalink
Post by Texas Longhorns
Rosica pure amico...Io posso dire di essermi laureato nella 15esima
Universita' al mondo
hahaha,e chi lo ha STABILITO CHE SIA la 15 università al mondo,mio caro
Post by Texas Longhorns
student-athlete)
STUDENT ATHLETE????
MARROOOOOOOOOTFL!!!!!!!!!!!!!!
--
Post by Texas Longhorns
Massi (giallorosso) <<
Smart su ISCE:
"a me dispiace molto non leggere più gli
interventi di Switters che erano sempre seri ed era molto informato."
Meriadoc Overhill of Nobottle
2005-06-29 10:06:05 UTC
Permalink
Rosica pure amico...Io posso dire di essermi laureato nella >15esima
Universita' al mondo (spendendo pochissimo grazie alle numerose >borse
di studio offerte, la mia era come student-athlete) e tu? >ROTFL!!!!
Dove sta scritto che uno che si è laureato nella 15° università del mondo
non può essere una testa di cazzo ?
Continua a leggere su narkive:
Risultati di ricerca per '- sulle università americane - per texas longrotfl' (newsgroup and mailinglist)
195
risposte
Ma l'Italia...
iniziato 2006-06-14 13:37:29 UTC
it.sport.calcio
95
risposte
[OT] Cosa pensa una ragazza Australiana che vive a Milano dell'Italia
iniziato 2005-12-27 14:14:37 UTC
it.sport.calcio
94
risposte
[OT] Cosa pensa una ragazza Australiana che vive a Milano dell'Italia
iniziato 2005-12-27 14:14:37 UTC
it.sport.calcio.estero
172
risposte
"CLUB WORLD CHAMPIONSHIP"
iniziato 2005-07-21 15:52:55 UTC
it.sport.calcio.estero
206
risposte
Ma l'Italia...
iniziato 2006-06-14 13:37:29 UTC
it.sport.calcio.estero
Risultati di ricerca per '- sulle università americane - per texas longrotfl' (Domande e Risposte)
1
rispondi
Gli alberi continuano a crescere una volta che sono germogliati?
iniziato 2011-09-05 20:42:27 UTC
giochi
1
rispondi
Qual è il primo film a mostrare il film subito dopo il logo di produzione senza tagli?
iniziato 2017-05-20 12:09:57 UTC
film
1
rispondi
Impedisci a FaceTime di chiedere la password in Mavericks
iniziato 2014-05-19 18:13:10 UTC
apple
1
rispondi
Qual è il livello massimo a cui puoi potenziare truppe / incantesimi?
iniziato 2014-05-12 22:43:16 UTC
giochi
2
risposte
Il cibo scade / marcisce a Stardew Valley?
iniziato 2016-03-08 06:04:35 UTC
giochi
Discussioni interessanti ma non correlate
6
risposte
Come ottenere un chiodo a testa piatta da un pezzo di legno?
iniziato 2019-04-21 16:22:58 UTC
10
risposte
È ora di sostituire la centrale AC?
iniziato 2020-04-27 16:26:02 UTC
5
risposte
Un gabinetto in funzione che si ferma da solo
iniziato 2019-03-08 04:16:29 UTC
8
risposte
Sistema settico guasto: devo provare a installare un'unità di aerazione?
iniziato 2011-03-28 01:46:13 UTC
7
risposte
Posso utilizzare Cat-6 in canaline con cavi di alimentazione a livello di linea?
iniziato 2020-07-26 10:54:05 UTC
Loading...